Pubblicità

Il musical “VENTI, in scena!” a Cisternino

venti, in scena

Al loro VENTESIMO ANNO DI ATTIVITA’, la Compagnia Teatrale “Fuori Tempo” di Martina Franca, presenta “VENTI…in scena!”, il musical…ispirato agli anni ’20, che porterà lo spettatore lontano dalla realtà per una sera, tra lustrini e paillettes. I protagonisti daranno vita ad uno spettacolo dai toni gioiosi, ma anche con tanti punti di riflessione, tra le novità, troveremo all’interno dello spettacolo le più celebri canzoni dei musical di Broadway.

Soggetto: Salvatore Blasi e Claudio Russano, Testi: Giusy Basile, Sabrina Palmisano e Fabio Tamburrano, Coreografie: Vito Blasi, Assamble: Sara Blonda, Katia Castellana, Irene Farfariello, Manuela Ivona, e Andri Voka. E ancora con: Mariella Montanaro, Alessia Castellana, Martina Capitaneo, Vincenzo Blasi. Tante saranno le attività che l’Associazione “Fuori Tempo” sta preparando per quest’anno per festeggiare al meglio i loro primi VENT’ANNI.

Venti, in scena! La trama

Per saperne di più: Lontano dai tumulti e dalla crisi che il secondo conflitto mondiale sta portando all’Europa, in una New Orleans, sempre pronta a lustrini e paillettes, due cugine, CHICCA (Francesca Montanaro)e GRETA (Greta Corrente) sono ad un appuntamento insolito con il destino: entrambe le giovani donne si scoprono eredi del Clò Palace Hotel, che con il suo club ha rappresentato negli anni Venti uno dei più lussuosi e ricercati circoli e luoghi di ritrovo per l’alta borghesia imprenditoriale americana.

Mentre le due ragazze assaporano la lusinga per la straordinaria portata della eredità ricevuta e, al contempo, sentono forte la consapevolezza del valore morale che la stessa rappresenta per loro, come in un flashback prende vita la narrazione del passato, del momento in cui l’Hotel si avvia ad una fase di declino che sembra inesorabile ma che si offre come scenario a fatti e personaggi che, in qualche modo, ne confermano la sua storia inconsueta.

Primi tra gli altri, i proprietari della struttura: MRS. SALLY CLO’ (Sabrina Palmisano, donna intelligente e dalle indubbie capacità manageriali e MR. HOLDEN CLO’ (Fabio Tamburrano), marito attento e zelante, che ha grande fiducia nelle scelte della moglie. Quasi un tutt’uno con il Clò Palace, per numerosi anni di onorato servizio anche TIFFANY (Francesca Basile) e GERARD (Cristin Nardelli): artista e grande intrattenitrice lei, che gestisce il club per i proprietari; addetto al servizio ed alla cura degli ospiti lui. Entrambi hanno assunto MISS. FIZZ (Arianna Semeraro) e MR. CLEAN (Paolo Colucci) per adempiere all’ordine ed alla pulizia.

Ma non solo luci: purtroppo anche ombre si riversano sulla scena. Personalità meno idilliache sono quelle di MR. CARL (Paolo Decuia) e MRS. ELIDE FLY (Alysia Maggi), una coppia impegnata ad inseguire la ricchezza e quella di una tale SHEYLA BRYANT (Miriana Lacarbonara), madre di due ragazzi, MARGOT (Sofia Palmisano) e DANNY MINE (Nicola Neglia), la cui identità, svelata in una situazione quasi rocambolesca, darà una svolta significativa alla storia.

Un ruolo particolarissimo spetta a MAMA FLORIS DUNKAN (Sara Fumarola), che nella vicenda si accompagna con MR. EDWARD (Angelo Semeraro), un animo mite ma non senza una rivelazione importante che lo aspetta.

L’intreccio di pensieri, azioni, scelte e ambizioni dei personaggi, in un’atmosfera pur pervasa in alcuni momenti dalla leggerezza di spirito e dalla facile risata, consente allo spettatore di riflettere su alcuni valori essenziali della vita. Laddove sembra avere la meglio il desiderio di lusso e di opulenza, ci si ritrova, a conclusione della narrazione, a riconoscere cosa davvero vale la pena per l’uomo inseguire nella sua esistenza: la lealtà, il rispetto, l’amore, l’autenticità…

24/25/26 MAGGIO 2024 – TEATRO “PAOLO GRASSI” – CISTERNINO
ven 24/05 e sab 25/05/24: porte 20.45 – sipario 21.15
dom 26/05/24: porte 18.30 – sipario 19.00

Escursioni di Primavera in Valle d’Itria

escursioni valle d'itria

Quando la natura si risveglia, torna la voglia di trascorrere del tempo all’aria aperta. Con questo obiettivo nasce il ciclo di escursioni in valle d’Itria, realizzato dal Festival della Biodiversità, che avrà inizio il 10 marzo ed andrà avanti fino al 21 aprile prossimo.

Appuntamenti settimanali per ritrovare i profumi e i colori della primavera immersi fra i filari di mandorli, ciliegi, albicocchi, susini, peschi, meli e peri della Collezione Regionale del Germoplasma Frutticolo custodita a Locorotondo presso il Centro di Ricerca, Sperimentazione e Formazione in Agricoltura “Basile- Caramia”.

Si tratta di passeggiate gratuite e adatte a tutti, a famiglie con bambini o a semplici appassionati. In più, per chi lo desidera, sarà possibile immortalare su tela o con foto le più belle fioriture primaverili e partecipare al concorso di pittura e fotografico. Le tre opere più votate saranno premiate nel corso della Fiera della Biodiversità che si terrà a settembre prossimo. Per partecipare alle escursioni è richiesta la prenotazione al numero 338 8372002.

L’iniziativa dà il via al Festival dell’Agrobiodiversità: non solo escursioni primaverili ma anche mostre pomologiche, profili sensoriali dei prodotti della biodiversità e tour guidati per una festa lunga tutto un anno.

Dopo le escursioni di primavera sarà la volta della Settimana della Biodiversità, dal 20 al 24 maggio prossimi; seguiranno nei mesi di giugno, luglio e agosto i Venerdì biodiversi e, per concludere in bellezza, ci sarà la Fiera della Biodiversità nei giorni 27, 28 e 29 settembre prossimi.

Per avere maggiori informazioni è possibile visitare il sito web https://www.itsagroalimentarepuglia.it/  Appuntamento domenica 10 marzo alle ore 9.30 presso Masseria Ferragnano a Locorotondo.

Taranto, Progetti del Parco Naturale Regionale “Mar Piccolo”

Mar Piccolo

Si terrà in data 5 marzo 2024 a Taranto, a partire dalle ore 10:00 presso il Salone degli Specchi del Palazzo di Città, l’evento I Progetti del Parco Naturale Regionale “Mar Piccolo”, organizzato dal Comune di Taranto.

Un’occasione imperdibile che nella strategia di Ecosistema Taranto, evidenzia il grande impegno dell’Amministrazione nella conservazione della biodiversità e nella salvaguardia del Mar Piccolo, consentendo ai presenti di conoscere i traguardi significativi raggiunti, le collaborazioni attivate e gli interventi concreti realizzati.

L’evento, incentrato sul tema della tutela della biodiversità, illustrerà il percorso progettuale del Parco del Mar Piccolo fin dalla sua istituzione, attraverso il contributo di esperti del settore che condivideranno le esperienze che hanno contribuito a preservare e valorizzare la ricchezza biologica di un ambiente unico come questo.

Dopo i saluti istituzionali da parte di Rinaldo Melucci (Sindaco di Taranto), Anna Grazia Maraschio (Assessore all’Ambiente della Regione Puglia) e Caterina Dibitonto (Dirigente dell’Ufficio Parchi della Regione Puglia), seguiranno diversi interventi tecnici e specialistici durante i quali verranno presentate le best practices e le strategie adottate per la gestione sostenibile del parco del Mar Piccolo.

I temi dei progetti di conservazione, ripopolamento delle specie marine e monitoraggio ambientale saranno approfonditi con un focus particolare, offrendo spunti concreti per affrontare le sfide attuali e future legate alla protezione della fauna e flora marina.

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti coloro che desiderano approfondire queste tematiche e contribuire attivamente alla salvaguardia del nostro patrimonio naturale.

Autonomia differenziata, A Grottaglie il PD organizza un convegno

Il Partito Democratico di Grottaglie organizza un momento di riflessione e confronto sull’attualissimo tema dell’autonomia differenziata, e lo fa domani, SABATO 24 febbraio alle 17.30 presso la sala consiliare del Comune.

Dopo i saluti della segretaria provinciale del Pd di Taranto Anna Filippetti e del segretario del Pd di Grottaglie Giuseppe Guarini, sono previsti gli interventi dell’onorevole Ubaldo Pagano, del presidente di Anpi Taranto Riccardo Pagano e del sindaco di Grottaglie Ciro D’Alò. Modera Anna Rita Palmisani, segreteria cittadina Grottaglie.

Buone pratiche agronomiche e fitosanitarie per i vigneti

pixabay

Proseguono gli incontri del GAL Valle d’Itria dedicati alle principali colture del patrimonio agricolo del territorio. In questa occasione si concentrerà l’attenzione sul vigneto, da sempre icona del paesaggio della Valle d’Itria ed espressione di una delle maggiori produzioni locali a marchio DOP e IGP.

Sarà una occasione di approfondimento delle principali tecniche agronomiche e fitosanitarie per la gestione dei vigneti: dalla gestione del terreno e della chioma fino agli interventi per ridurre la suscettibilità della pianta alle patologie. Due esperti di settore che ci presenteranno sia gli aspetti agronomici che gli aspetti fitosanitari in virtù della loro decennale esperienza nel settore.

“Il ciclo di attività informative che stiamo realizzando è ormai entrato nel vivo. Con questa iniziativa siamo certi di andare incontro alle necessità di aggiornamento dei nostri operatori rispetto a tematiche con importanti risvolti economici essendo il vino una delle produzioni di maggior pregio per la Valle d’Itria” ha dichiarato il presidente del GAL Valle d’Itria, Giannicola D’Amico “Da qui la scelta di realizzare un incontro sul modello viticolo che prenda in considerazione gli effetti dei cambiamenti climatici nell’interazione tra suolo, pianta, clima e patogeni.

L’iniziativa, ricordiamo, è realizzata dal GAL Valle d’Itria a beneficio degli operatori del territorio nell’ambito del PSR Puglia 2014/2022 Misura 19.2 Sostegno all’esecuzione degli interventi nell’ambito della strategia di Sviluppo Locale di tipo partecipativo del GAL Valle d’Itria -Azione 9 intervento 1 “Le filiere agroalimentari fra produzione, trasformazione e commercializzazione: incontri informativi”.

Like O Dislike: a Taranto Spettacolo per contrastare Bullismo e Cyberbullismo

bullismo e cyberbullismo

“Like o Dislike”: uno spettacolo teatrale emozionante e toccante che affronta con estrema decisione le tematiche sempre attuali del bullismo e del cyberbullismo. E’ quello che porterà in scena il prossimo 5 marzo, al Teatro Fusco di Taranto, la Compagnia di Lino Conte.

Il testo, scritto da Stefania De Ruvo, vincitore del prestigioso premio Letterario DOSTOEVSKIJ a Roma nel 2020, verrà portato sul palco con la regia di Antonello Conte. La rappresentazione sarà uno dei cardini della programmazione “La scena dei ragazzi 2023/2024” del Teatro Pubblico Pugliese con l’obiettivo di ribadire l’importanza sociale e culturale delle tematiche trattate.

Spettacolo per il contrasto a Bullismo e Cyberbullismo

Rivolto agli studenti di scuola secondaria di secondo grado del capoluogo jonico, lo spettacolo sarà gratuito e promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Taranto, seguendo l’esempio della sensibilizzazione giovanile già avviata con la Giornata della Memoria.

Al termine dell’evento si darà vita ad un breve dibattito che coinvolgerà alunni e docenti, offrendo loro l’opportunità di riflettere e discutere sui delicati argomenti che saranno trattati durante la rappresentazione.

Quest’iniziativa, promossa dall’Assessore alla Cultura, Angelica Lussoso, si inserisce nell’ambito degli sforzi tesi a sensibilizzare ed educare i giovani di Taranto proprio tramite attività culturali teatrali di alta qualità.

L’evento si terrà presso il Teatro Comunale Fusco il 5 marzo 2024, con ingresso alle ore 9.30 e sipario alle ore 10. Le scuole interessate possono prenotare e richiedere informazioni contattando il numero 3347338874 o inviando una mail a conteanto73@gmail.com.

Convegno sull’Autismo a Taranto

autismo taranto

È stato presentato, presso la Direzione generale della Asl Taranto, il convegno scientifico dal titolo “Autismo: ricerca, innovazione, programmazione e servizi territoriali. Le buone pratiche”, organizzato dalla Asl Taranto e la Scuola di Medicina dell’Università degli studi di Bari, insieme alla Società italiana di neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza SINPIA, che si terrà il 22 e 23 febbraio prossimi nell’Aula Magna del Dipartimento Jonico dell’Università di Bari.

Rivolto non solo ai professionisti sanitari ma anche ai rappresentanti del mondo della scuola, delle associazioni e alle famiglie, il seminario, sotto la direzione del DG Asl Taranto Vito Gregorio Colacicco e del Preside della Scuola di Medicina dell’Università di Bari Alessandro Dell’Erba, vedrà due giorni di confronto e condivisione tra esperti e studiosi, con le preziose lectio magistralis dei professori Giacomo Vivanti della Drexel University di Philadelphia e Samuele Cortese dell’Università di Southampton.

“Obiettivo di questo appuntamento, che vede insieme la Asl con l’Università di Bari e la partecipazione di studiosi di fama internazionale – ha affermato il direttore generale Gregorio Colacicco – è promuovere quella rete che coinvolge servizio sanitario nazionale, welfare, scuola, famiglie e privato sociale per accompagnare le persone con autismo nel corso della loro esistenza. Vogliamo, infatti, mettere a punto una filiera che veda coinvolti tutti i soggetti, anche istituzioni e politica, nell’ottica della costruzione di buone pratiche. Immaginiamo un percorso virtuoso che parta dalla ricerca per giungere, attraverso una programmazione adeguata, all’attivazione dei servizi territoriali in una rete di integrazione sanitaria e sociale capace di sostenere nel tempo gli interventi per le persone affette da questo tipo di disturbo.”

I disturbi dello spettro dell’autismo sono disturbi del neurosviluppo, a esordio precoce e che accompagnano l’individuo per tutta la sua esistenza, la cui incidenza tende a un progressivo aumento in tutto il mondo. In Italia si stima che un bambino su 77, nella fascia 7-9 anni, presenta una condizione di disturbo dello spettro autistico (ASD), con una prevalenza nei maschietti.

I disturbi dello spettro autistico sono caratterizzati da deficit nella comunicazione sociale e nella interazione sociale nei vari contesti di vita e hanno un impatto di intensità variabile sulle capacità di adattamento della persona, risentendo in modo significativo degli interventi educativo-riabilitativi e della tempistica con cui gli stessi vengono resi. Per tale motivo, e data la complessità dei quadri clinici, è fondamentale la presa in carico da parte di una rete che possa offrire una visione multidisciplinare e multiprofessionale e, quindi, la condivisione di buone pratiche e contenuti scientifici, l’attivazione di confronti e partecipazione, come avverrà durante queste giornate.

Grazie alla preziosa partecipazione dei genitori di bambini con il disturbo dello spettro autistico, sarà possibile dare vita a un confronto e una condivisione di buone prassi per migliorare il servizio e la presa in carico, in una alleanza tra Asl e famiglie, indispensabile per la cura.

Alla presentazione, oltre alla direzione strategica della Asl – insieme al DG Colacicco erano infatti presenti anche il direttore sanitario Aldo Minerba e il direttore amministrativo Vito Santoro – hanno partecipato la direttrice del Dipartimento di Salute mentale Maria Nacci, la direttrice della Struttura di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’adolescenza Cristina Dellarosa, e la responsabile della struttura di Formazione Margherita Taddeo.

Il convegno si aprirà giovedì 22 febbraio alle ore 14 con la testimonianza dei genitori di un bambino autistico ed è rivolto non solo al personale sanitario, agli studiosi e agli operatori ma anche alle associazioni e agli operatori delle strutture pubbliche e private. Con l’obiettivo di sensibilizzare anche i più giovani, assisteranno ai lavori del convegno anche gli studenti del Corso di laurea in Medicina e gli alunni del liceo Battaglini di Taranto.

Domenica in Fattoria a Grottaglie: le Mescie, antiche sarte, insegneranno ad utilizzare ago, filo e uncinetto

Sarà una domenica dedicata agli antichi mestieri quella promossa dalla Associazione Uomini Vivi ODS a Grottaglie. Il 25 febbraio torna il format che ha conquistato grandi e piccini nella fattoria sita in viale della Costituzione.

L’arte del ricamo, cucito, uncinetto

Ricamo, cucito, uncinetto saranno alcuni degli antichi mestieri che i piccoli partecipanti potranno apprendere. Tre arti da non confondere.

Il ricamo è una decorazione o un ornamento creato con ago e filo su un tessuto.

Il cucito è la tecnica per unire due parti con ago e filo: pensate che è una delle arti tessili esistenti dal Paleolitico e poi l’uncinetto, l’attrezzo costituito da un bastoncino munito a un’estremità di un uncino che serve per prendere e guidare il filo nella lavorazione tessile.

Due mescie in fattoria

Un vero salto nei tempi antichi, ricordando le antiche mescie, le sarte che nel 900 si occupavano di insegnare un mestiere alle ragazzine, tutte intorno ad un cerchio, tenendole lontane da tentazioni e tentatori.

Un richiamo al passato notevole, che vuole dimostrare quanto di buono i vecchi tempi hanno fatto e che purtroppo la società moderna non ha saputo replicare. Oggi tante donne e uomini sanno riattaccare un bottone, rammendare un calzino, ricucire un passante proprio grazie all’arte del cucito, un mestiere insegnato con dedizione e perché no, con la giusta rigidità.

Ecco questo potranno fare i bambini e i ragazzini che parteciperanno alla Domenica In Fattoria dedicata agli antichi mestieri. Come sempre, poi, visita alla fattoria con tutti i suoi animali e tanti momenti di gioco.

Affrettati, i posti sono limitati: chiama il 333 342 3753.

Statuto Giuridico Economico e Carta Docente. Seminario a Taranto

foto da archivio

Il 19 febbraio 2024, presso il Circolo Ufficiali della Marina, lo SNALS ha promosso il suo primo seminario del 2024; la discussione verterà sullo statuto giuridico-economico e sulla carta docente, offrendo approfondimenti e prospettive di notevole rilievo.

Il seminario vanta della partecipazione di illustri relatori: la Prof.ssa Elvira Serafini, Segretario Generale e Provinciale dello SNALS, la Prof.ssa Avv. Anna Chiara Vimborsati, Avvocato e Docente di diritto costituzionale comparato, il Dott. Cosimo Magazzino, Magistrato ordinario e Presidente della sezione lavoro del Tribunale di Taranto, l’Avv. Marcello Barletta, Funzionario presso l’ambito territoriale Taranto ufficio VII, e l’Avv. Vito Alfonso, Dirigente dell’Ambito territoriale Taranto ufficio VII. La moderatrice dell’evento sarà la dott.ssa Sara Trovato.

Si invita cordialmente a partecipare al seminario residenziale in presenza sullo statuto giuridico-economico e sulla carta docente, organizzato dalla struttura territoriale dello SNALS, che si terrà lunedì 19 febbraio dalle ore 17:00 alle 19:00 presso il Circolo Ufficiali della Marina Militare, piazza Kennedy 4, Taranto. Inoltre, è previsto un aperitivo offerto dalla segreteria provinciale.

Poiché, per ragioni organizzative e di sicurezza, non sarà possibile accogliere più di 70 partecipanti, coloro che sono interessati sono gentilmente invitati a inviare immediatamente la propria prenotazione tramite il modulo Google Form disponibile all’indirizzo: https://forms.gle/sTE5itxU4Pcz4ez76. Saranno ammessi i primi 70, in ordine di arrivo della prenotazione, come attestato da Google Form.

Per evidenti motivi organizzativi, preghiamo di avvisarci in caso di disdetta o in caso di non partecipazione all’aperitivo decisa dopo l’invio del modulo (inviare messaggio tramite WhatsApp a Pierfrancesco Caressa 3281584540)

Matteo Renzi in Puglia. Sarà a Taranto, Lecce e Bari

foto Facebook Matteo Renzi

Il senatore Matteo Renzi sarà in Puglia venerdì e sabato, 16 e 17 febbraio, nell’ambito del tour promozionale del suo ultimo libro. Il leader di “Italia Viva” presenta “Palla al Centro. La politica al tempo delle influencer”.

Nel testo, edito da Piemme, “Renzi rilancia le battaglie che caratterizzano la sua azione politica, mette al centro i suoi valori e presenta la sua visione innovativa.

Di seguito, le tappe e il cronoprogramma delle presentazioni:

Renzi a Lecce

venerdì 16 febbraio, alle ore 18:30; Hilton garden inn
Via Cosimo De Giorgi 62

Renzi a Taranto

sabato 17 febbraio, alle ore 12:00, Salina hotel,
Via Mediterraneo 1

Renzi a Bari

BARI, sabato 17 febbraio alle ore 17.30, Villa Romanazzi Carducci – Sala Europa
Via Giuseppe Capruzzi 326.

Gli interessati potranno prenotare la propria presenza alle iniziative su prenota.matteorenzi.it .