Pubblicità

Laura Pausini in concerto a Bari

Grande attesa per il concerto di Laura Pausini a Bari. La grandissima cantante si esibirà al Palaflorio il 15 novembre 2024.

Biglietti Laura Pausini

Per acquistare un biglietto per il concerto di Laura Pausini a Bari si può accedere al sito di ticketone (clicca qui).

 

Marco Mengoni in concerto a Bari

Grande attesa per il concerto di Marco Mengoni a Bari. La tappa del suo tour in Puglia porterà il grande artista al centro del San Nicola. A maggio, il suo Due Vite, ha ottenuto il sei volte disco di Platino.

Biglietti Marco Mengoni

Per acquistare un biglietto per il concerto di Marco Mengoni a Barii si può accedere al sito di ticketone(clicca qui).

Ultimo in Concerto a Bari

C’è grandissima attesa per il concerto di Ultimo a Bari. L’evento è previsto per il 23 luglio 2024 al San Nicola. Lo stadio barese ospiterà quindi un nuovo grande concerto dopo le quattro date di Vasco Rossi di fine giugno.

Biglietti Ultimo a Bari

Per acquistare un biglietto per il concerto di Ultimo a Bari si può accedere al sito di ticketone (clicca qui).

CCCP in Puglia il 9 agosto 2024

venerdì, 09/08/2024 | 21:30, a Melpignano concerto dei CCCP.

Dopo l’essersi ritrovati e la conseguente mostra “Felicitazioni! CCCP – Fedeli alla linea 1984-2024” nei Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia, dopo il “Gran Gala Punkettone di parole e immagini” al Teatro Romolo Valli, le tre date sold out all’Astra Kulturhaus di Berlino con il concerto “CCCP in DDDR” e l’uscita dell’album live inedito “Altro che nuovo nuovo”, i CCCP – Fedeli alla linea tornano con il tour “In Fedeltà la Linea C’è”. A 40 anni dal primo EP, “Ortodossia”, Giovanni Lindo Ferretti, Massimo Zamboni, Annarella Giudici e Danilo Fatur saliranno sul palco dei principali festival italiani. E tra le undici tappe di una della tournée più attese dell’estate non poteva mancare assolutamente Melpignano, come evento speciale della diciottesima edizione del SEI Festival di CoolClub. La formazione è profondamente legata al piccolo comune grico per l’incredibile storia del tour, raccontata nel recente film “Kissing Gorbaciov” di Andrea Paco Mariani e Luigi D’Alife, che tra il 1988 e il 1989 dal Salento portò la band in Unione Sovietica. Ben lontani da un’operazione nostalgica, sempre liberi da etichette e confini, i CCCP – Fedeli alla linea tornano a grande richiesta per parlare al mondo di oggi, in una serie di live tra il sacro e il profano dove lo slogan “Produci, consuma, crepa” risuona attuale come non mai. Un successo, il loro, plasmato dalla capacità di rendere iconica ogni azione, lasciando un’impronta indelebile nell’immaginario di più generazioni.

www.seifestival.it

Mongolfiere in Puglia: al via il Canyon Baloon Festival

Dal 29 giugno fino al 6 ottobre, in Puglia si terrà la seconda edizione del Canyon Baloon Festival; tema di quest’anno, l’omaggio a Domenico Modugno a trent’anni dalla sua scomparsa.

Raduno europeo delle mongolfiere, saranno 15 i palloni colorati che si alzeranno in volo sul territorio delle Gravine, portando gli spettatori a godere del panorama pugliese da una prospettiva diversa.

Cinque i comuni coinvolti, denominati “villaggi dell’aria”: GinosaCastellanetaPalagianoPalagianello e Laterza; coinvolte anche le persone con disabilità sensoriale che potranno provare l’esperienza del volo a bordo di una mongolfiera speciale, in collaborazione con le associazioni di volontariato dei comuni partecipanti.

“Canyon Balloon Festival” è promosso da Regione Puglia, Assessorato al Turismo con Pugliapromozione e Teatro Pubblico Pugliese a valere su fondi Poc Puglia 2014-2020 – Asse VI azione 6.8 – in collaborazione con i Comuni di Palagianello, Palagiano, Ginosa, Castellaneta e Laterza.

Approfondisci su Press Regione
Scopri il programma su Canyon Baloon Festival

Taranto, progetto d’arte “In Vino Veritas”

mostra
foto: Pixabay

Venerdì 21 giugno 2024 alle ore 18.30 ci sarà l’inaugurazione di un progetto d’Arte a cura della Precis Arte di Lucia La Sorsa, la terza edizione di “In Vino Veritas” presso la sala meeting del Login Hub – Business Innovation Center a Taranto in Viale Virgilio n.20/D.

Durante l’inaugurazione ci sarà la videoproiezione delle opere selezionate per questo evento e l’esposizione delle stampe su tela delle opere con gli interventi del curatore della mostra Lucia La Sorsa e del direttore artistico Vincenzo Massimillo.

Nasce nel 2020 questo progetto in cui viene chiesto a ciascun artista di realizzare un’opera che verrà utilizzata per rendere unica l’etichetta di una bottiglia di vino. La prima edizione si inaugurò nel mese di gennaio 2020 presso Palazzo Barion Santamato a Taranto mentre è stato l’Eden Park Hotel di Pulsano la sede della seconda edizione nel 2022. Un progetto che si conferma itinerante. L’evento è accompagnato da un catalogo cartaceo che sarà distribuito agli artisti.

Gli Artisti selezionati per questo progetto provenienti da tutta l’Italia sono: Nella Parigi, Giuseppe La Sorsa, Rebus Junior, Danilo Fiore “Eroif”, Vincenzo Rossi, Salvatore Gerbino, Daniela Casonati, Rossella Passarelli, Rita Azzurra Daloia, Adriana Galasso, Giuseppa Maria Gallo, Sery Mastropietro, Franco Martino, Luca S., Maria Teresa Stasi, Roberto Pino, Chiara Müller, Angelo Monte, Vincenzo Massimillo, Michele Mc, Lucia La Sorsa, Emanuela Speranza, L.G., Francesco Macrì.

Sarà inserito sul canale della Precis Arte su YouTube il video con tutte le opere. Inoltre, sul canale della Precis Arte su Mokazine, sarà inserito on line il catalogo del progetto “In Vino Veritas” per poterlo sfogliare su PC o smartphone. Maggiori informazioni saranno presenti nel sito web www.precisarte.jimdofree.com

Taranto, Giulio Cavalli presenta il suo libro “I mangiafemmine”

Appuntamento il 21 giugno, ore 19:00, presso la Lega Navale di Taranto, con il primo
appuntamento della rassegna “Fahrenheit 451 – Aperitivo d’autore” con lo scrittore Giulio Cavalli e il suo libro “I mangiafemmine”, Fandango Libri.

Dialoga con l’autore Tiziana Magrì.  Letture di Barbara Galeandro Previsto drink + appetizers. Necessaria la prenotazione tramite Eventbrite con il QR code presente in locandina o seguendo il link: https://www.eventbrite.it/e/fahrenheit-451-aperitivo-dautore-i-mangiafemmine-di-giulio-cavalli-tickets-919489266147

Il libro di Giulio Cavalli

A un passo dalle elezioni, la placida vittoria di Valerio Corti – uomo forte dei Conservatori – è minata da una vera e propria epidemia di donne, di donne ammazzate a casa, dai mariti, dagli amanti, dagli ex fidanzati, donne fatte a pezzi da compagni devoti. Ma il candidato premier non intende occuparsene, perché le donne sono sempre morte, perché le donne per bene, normali, le madri di famiglia, le fidanzate discrete non corrono rischi.

Oltre ogni strategia politica però pare che la strada della sua incoronazione a presidente del consiglio sia lastricata di sangue, con l’opinione pubblica che chiede conto e le poche voci delle attiviste che gridano al massacro. Ma c’è davvero un’epidemia di donne? C’è davvero un problema? E che cosa succede quando la politica, un’intera classe politica, uno Stato, il problema non sono in grado di risolverlo?

Con I mangiafemmine Giulio Cavalli firma la sua opera più radicale e provocatoria, con lo stile riconoscibile di un narratore raffinato che non ha paura di raccontare un mondo che già c’è. DF è ora più che mai lo specchio oscuro di una società in cui non vorremmo mai guardarci.

L’autore

Giulio Cavalli (Milano, 1977), scrittore e autore teatrale, dal 2007 vive sotto scorta per il suo impegno nella lotta contro le mafie. Collabora con varie testate giornalistiche e ha pubblicato diversi libri d’inchiesta, tra i quali ricordiamo: Nomi, cognomi e infami (2010); L’innocenza di Giulio (2012), Carnaio (2018, Premio Selezione Campiello e finalista Premio Napoli). È stato, inoltre, membro dell’Osservatorio sulla legalità e consigliere regionale in Lombardia.

La Rassegna Fahrenheit 451

La rassegna letteraria Fahrenheit 451 – Aperitivo d’autore, prendendo come spunto l’omonimo capolavoro di Ray Bradbury, ha lo scopo di valorizzare e puntare un faro sulla cultura distopica, fantascientifica e d’ambientazione surreale (ma non solo!) e sugli artisti che, in diversi campi dell’arte, indagano la realtà sondandola in profondità e restituendocene un quadro insolito, ma spesso più vero di altri, e facendo emergere le trasformazioni del nostro tempo e le ripercussini in imprecisati futuri.

Alla luce dell’attuale panorama geopolitico internazionale e delle vicende che ci vedono oramai tutti coinvolti, soprattutto in virtù dell’avvento dell’intelligenza artificiale e dell’ipotetico dispotismo derivante da un suo scorretto utilizzo, come Guy Montag vogliamo dare vita alla nostra forma di resistenza pacifica e salvare i libri, la cultura indipendente e le arti intesi come unico baluardo di umanità.

Prossimo appuntamento il 6 luglio con Viola Di Grado.

Cinzella Festival 2024: si farà a Taranto

Cambio venue per il Cinzella Festival 2024, festival dedicato a musica, cinema e cultura per la direzione artistica di Michele Riondino nella città dei due mari: Taranto.

A causa di problemi strutturali recentemente riscontrati dall’Autorità di Sistema Portuale Mar Adriatico il capannone ex Montecatini presso il porto di Brindisi non risulta al momento agibile e disponibile per la realizzazione dell’evento CINZELLA FESTIVAL programmato per il 15,16 e 17 agosto 2024. A seguito di questa comunicazione, e non sussistendo le condizioni per la fruibilità in totale sicurezza dell’evento, l’associazione culturale AFO6 ha individuato nella rotonda Lungomare di Taranto la sede alternativa per la realizzazione dell’evento.

La giusta combinazione di musica internazionale, scelta di locations suggestive, accoglienza calorosa e attenzioni nei confronti dei partecipanti, ha permesso al Cinzella Festival – per la direzione artistica di Michele Riondino – di conquistare negli anni il suo pubblico, attirando spettatori di età varie da ogni parte d’Italia e d’Europa, diventando un autentico polo di attrazione artistica e culturale pugliese, riconosciuto a livello nazionale e internazionale.

Proprio nell’ottica dell’internazionalizzazione sono stati pensati gli artisti per la line up di questa ottava edizione:

Il 15 agosto apre il Cinzella Festival il danese Trentemoller, per la sua unica data estiva in Italia con un live eseguito con la sua band. Considerato uno dei personaggi chiave dell’elettronica del nuovo millennio con un percorso che è iniziato fra le fila della deep-house ed è proseguito attraverso la minimal, fino ad approdare ad una contaminazione con le forme più raffinate dell’indie. Creatore di melodie straordinariamente memorabili e paesaggi sonori lussureggianti, nell’ultimo decennio ha ricevuto elogi attesi da tempo per essere riconosciuto anche un produttore con pochi rivali.

La serata dedicata all’elettronica segue con Vitalic, con la sua unica data al Sud, uno dei padri fondatori del famoso French Touch (movimento del quale facevano parte Daft Punk, Etienne de Crecy e Justice), un produttore che si reinventa continuamente, capace di mescolare techno, rock, disco, pop e punk con uguale energia.

Il 16 Agosto il festival trasforma la location nella capitale del Rock con una combo senza precedenti: Gene Simmons Band e Wolfmother. Gene Simmons, leggendario bassista e cofondatore dei Kiss, nella sua dta in esclusiva per l’Italia, riproporrà i classici della band formata a New York nel 1973 con il chitarrista Paul Stanley. Con lui sul palco ci saranno i chitarristi Brent Woods (Sebastian Bach, Vince Neil) e Jason Walker e il batterista Brian Tichy (Lynch Mob, The Dead Daisies, Whitesnake, Billy Idol).

A far salire a livelli insostenibili l’adrenalina del pubblico contribuiranno i Wolfmother, stoner rock band australiana capitanata dal chitarrista e fondatore Andrew Stockdale. La band australiana riproporrà il repertorio di classici provenienti dai capolavori “Wolfmother” e “Cosmic Eggs” fino al recente “Rock Out”.

Chiudono la tre giorni di musica, il 17 agosto, gli Sleaford Mods (unica data al sud Italia) il duo britannico formato da Jason Williamson e Andrew Fearn. La band post-punk che ha influenzato i musicisti del genere dalla seconda metà degli anni 2000. La voce ruvida e feroce della working class, la società e la vita quotidiana raccontate con sguardo feroce, senza filtri e un’ironia tagliente.

Ad aprire la serata e per la prima volta in Italia Big Special, la band che ha registrato un tour invernale sold out nel Regno Unito, i cui singoli sono stati più volte in classifica BBC 6 Music. Big Special sono Joe Hicklin (voce) e Callum Moloney (batteria), il loro sound è caratterizzato da grida punk gutturali. spoken word e un’impennata di soul per le canzoni-lotta verso un mondo sbagliato.

Biglietti disponibili sui circuiti Xceed e Viva Ticket.

Dal 15 al 17 agosto
Rotonda del Lungomare, Taranto
15/08 Trentemoller (unica data italiana) + Vitalic (aftershow)
16/08 Gene Simmons Band (unica data italiana) + Wolfmother (unica data al Sud Italia)
17/08 Sleaford Mods (unica data al Sud Italia) + Big Special

La Notte delle Streghe a Taranto, Masciàre, fantasmi credenze e musica popolare

notte delle streghe

LA NOTTE DELLE STREGHE Masciàre, fantasmi credenze e musica popolare DOMENICA 23 GIUGNO Via Duomo 234, Taranto Vecchia Spettacolo ore 20.00 Replica ore 22.00

Una delle notti più suggestive e magiche dell’anno: la notte di San Giovanni o notte delle streghe. Durante la serata gli spettatori verranno condotti per mano tra i meandri della tradizione tarantina, attraverso una performance teatrale, in un mondo di fantasmi, streghe, rituali, figure mitiche, formule e pratiche tipiche di quell’atmosfera dal fascino misterioso, propria della magia popolare.

Musiche tradizionali accompagneranno i racconti dei nostri avi in una dimensione narrativa di grande impatto, muovendosi tra sacro e profano con melodie ora dolci, ora frenetiche. Contributo liberale + calice di vino € 10.00 Prenotazione obbligatoria Per maggiori info: 3479146213 – 3497108276 POSTI DISPONIBILI FINO A ESAURIMENTO

L’evento è organizzato da Tarantinìdion aps, Ass. Cult. Maria d’Enghien – Archita Festival E.T.S – Ass. Cult. Manifesto della Città Vecchia e del Mare in collaborazione con Taranto Grand Tour

Medimex: Taranto diventa città del Festival e della Musica

medimex

A conferma della sua sempre più crescente dimensione internazionale, Taranto diventerà nei prossimi cinque giorni scenario inimitabile per uno dei maggiori eventi musicali organizzati nell’intero Meridione.

Infatti, da mercoledì 19 giugno i luoghi più iconici della città ospiteranno gli eventi, i dibattiti ed i concerti del Medimex, l’International Festival & Music Conference promosso da Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale attuato con il Teatro Pubblico Pugliese- Consorzio Regionale per le Arti e la Cultura.

Questo atteso appuntamento è stato presentato nella sala ex chiesetta dell’Università, in via Duomo, nel cuore del centro storico, alla presenza di un folto pubblico.

L’Amministrazione comunale è stata rappresentata dall’assessore agli Eventi e agli Spettacoli, Angelica Lussoso, che nel portare i saluti del sindaco Rinaldo Melucci, impegnato in concomitanti incontri istituzionali, ha inteso rimarcare come per la “città dei due mari” il Medimex sia “la prova di un fermento culturale ed artistico che sta facendo assurgere Taranto a punto di riferimento indiscusso per l’organizzazione di rilevanti eventi mediatici, che producono un impatto notevole a livello economico e turistico.

Questo movimento è il frutto del gran lavoro svolto dalla nostra Amministrazione che attraverso il suo piano di rigenerazione urbana, culturale e sociale “Ecosistema Taranto” sta davvero imprimendo quella svolta e quel cambiamento che permettono di valorizzare i luoghi più belli ed importanti della nostra città. E la dimostrazione si ha proprio con il Medimex che si svolgerà nel Teatro Fusco, sulla Rotonda del Lungomare, nel Museo, nel Conservatorio, nell’Università e nei locali dello Spazioporto. Tutte location che ci portano a considerare, con la passione e con il cuore, Taranto come la città dei Festival e della Musica.”