Pubblicità

Natale nella Taranto sotterranea e notte bianca dell’archeologia

Una serie di attività, per tutto il periodo festivo, in quella parte di città meno conosciuta. Debutta- in versione natalizia- il progetto di archeologia urbana Taranto Sotterranea: visite guidate, mostre fotografiche, installazioni, teatro, racconti, giochi per bambini e molto altro. Un calendario ricchissimo, che partirà il 22 dicembre per concludersi il 6 gennaio.

Tutto questo, con un momento clou, quello della Notte Bianca dell’Archeologia, in programma il 29 dicembre. L’iniziativa è inserita nel cartellone di eventi del Comune di Taranto ed è possibile grazie all’impegno delle cooperative Ethra, Nove Lune e Polisviluppo costituitesi in ATI (Assiociazione Temporanea d’Imprese) e che, da anni, operano sul territorio per valorizzarne l’immenso patrimonio culturale.

Siamo molto emozionati- commentano i promotori- perché questa è una vera e propria sfida. Non è facile scommettere su queste iniziative, ma noi vogliamo crederci. Taranto è storia, è bellezza, è una città che può continuamente sorprendere”. Del circuito fanno parte aree archeologiche di grandissimo interesse e valore: da quella di via Marche alle Tombe a camera di via Pio XII, via Pasubio, via Umbria e via Sardegna, senza dimenticare la Cripta del Redentore e la Tomba degli Atleti. Inoltre, le iniziative coinvolgeranno anche la Domus di via Nitti, la Villa Peripato e la città vecchia, con gli ipogei di via Cava. Insomma, la Taranto che non ti aspetti, spesso difficilmente fruibile, ma ora interessata da un nuovo corso e da una nuova attenzione, grazie anche all’impegno del Comune, in sinergia con professionisti del settore, convinti di voler fare qualcosa di importante per la città. Il programma completo delle visite guidate e delle aperture dei siti archeologici nel periodo delle festività è repertibile sulla pagina Facebook Taranto Sotterranea (singolo ingresso 1.50 euro, visita guidata 4 euro).

Per quanto riguarda la Notte Bianca dell’Archeologia, si tratta di un’esclusiva per la Puglia e prevede reading teatrali, visite guidate teatralizzate, ricostruzioni storiche, attività ludico-laboratoriali, mostre fotografiche, degustazioni e installazioni artistiche. Biglietto 10 euro, gratis per i bambini fino a 8 anni, ridotto 4 euro dagli 8 ai 14 anni. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’associazione Terra e grazie alla disponibilità della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Brindisi, Lecce e Taranto.

Intanto, i primi appuntamenti da segnare sono- in ordine di tempo- venerdì 22 dicembre con l’inaugurazione dell’allestimento fotografico nell’area archeologia di via Pasubio (visibili immagini degli scavi e delle attività che portarono alla scoperta, alla messa in luce e al restauro della grande tomba a camera), nella tomba a camera dipinta di via Pio XII (allestimento e installazione “site specific” dell’artista Ezia Mitolo), nella tombe di via Pio XII, Pasubio, Umbria e Sardegna mostra fotografica su territorio e beni culturali del fotografo Emilio Cattolico). Il 23, inoltre, sarà possibile l’apertura straordinaria dei siti di via Marche e Pio XII (dalle 17 alle 20) e la vista guidata (alle 10.30 e alle 12.45) nell’area archeologica di Via Marche, nelle tombe a camera gemine di via Sardegna e della Cripta del Redentore.

NIDI Puglia 2022: a Grottaglie un convegno per info e aiuti

nidi

Il 19 maggio alle ore 18:00 si terrà a Grottaglie presso l’Aula Consiliare di Palazzo di Città la presentazione della misura regionale NIDI – Nuove Iniziative D’Impresa. Lo strumento regionale si rivolge a giovani, donne e persone che hanno perso il lavoro e vogliono avviare studi professionali o microimprese, con l’obiettivo è quello di favorire la nascita di nuove attività e agevolare l’autoimpiego di persone appartenenti a categorie svantaggiate o maggiormente colpite dagli effetti della pandemia.

Le agevolazioni previste dal NIDI Puglia 2022 consistono in contributi a fondo perduto e prestiti rimborsabili a tasso zero, riconosciuti a nuove iniziative imprenditoriali da avviare, o avviate di recente, sul territorio regionale.

NIDI Puglia 2022 sarà caratterizzato da aiuti differenziati a seconda della composizione della compagine e delle caratteristiche dell’impresa. In particolare, sono previsti aiuti mirati, e di maggiore intensità, in favore dei soggetti più deboli (Compagini giovanili e Imprese femminili), nella forma del fondo perduto e del prestito a tasso zero, con l’ulteriore abbuono della metà del prestito (assistenza rimborsabile) per chi è in regola con la restituzione.

L’iniziativa agevola le compagini giovanili, le imprese femminili, le nuove imprese e le imprese turistiche.

Il Roadshow sarà accompagnato anche da un Camper che si posizionerà dalle 18:00 alle 20:00 in Piazza Verdi con personale specializzato pronto a fornire delucidazioni sulla misura ai partecipanti all’iniziativa e ai cittadini interessati.

Buongiorno Ceramica: a Grottaglie weekend ricco di eventi nel Quartiere

ceramica

Torna anche a Grottaglie l’evento Buongiorno Ceramica: l’edizione 2022 prevede attività di animazione nel Quartiere delle Ceramiche, attività esperienziali nelle botteghe, presentazione di libri dedicati all’artigianato artistico e tradizionale, attività didattiche all’interno del Museo della Ceramica ed apertura prolungata fino alle ore 22.00 dello stesso, oltre a due eventi espositivi dedicati agli “oggetti a segreto” ed al Concorso di ceramica contemporanea.

Parte attiva all’interno del weekend dedicato alla ceramica avrà il Liceo Artistico “V. Calò” della città che propone l’apertura straordinaria del Museo delle Maioliche, la presentazione dei lavori realizzati nell’ambito del progetto Ceramicando e di un progetto in corso sulla rivalutazione del centro storico.

Sabato 21 maggio il museo aderisce alla Notte dei Musei della Ceramica con apertura prolungata fino alle 22. Per l’occasione si svolgeranno delle visite guidate con un focus sui manufatti con sistemi “a segreto”. Alle ore 18.30 si svolgerà la presentazione del libro “Santini e Fischietti di Puglia, la creta tra sacro e profano” (Claudio Grenzi Editore). Le mattinate di sabato e domenica saranno animate da “Play Clay! Modelliamo storie”, un’attività di lettura e modellazione creativa con l’argilla per bambini dai 6 ai 10 anni. L’attività in programma per le ore 11.00 è con prenotazione obbligatoria.

All’interno del Quartiere delle Ceramiche, oltre alla consueta apertura al pubblico delle botteghe artigianali, si segnalano due eventi specifici. La Bottega Vestita propone “Mani all’opera”, una visita interattiva all’interno della bottega storica. L’attività è prevista sia per sabato che per domenica, dalle ore 10:00 fino alle ore 22:00.

Galleria Vincenza organizza “Hello Dolly – Come nasce una pupa”, evento incentrato sulla creazione della “Pupa” o “Bambola”, manufatto tipico della tradizione ceramica grottagliese. L’attività è prevista sia per sabato che per domenica nell’orario 10:00-13:00 / 17:00-20:00. La Galleria Vincenza si trova in via Leonardo Da Vinci, 5.

Carriero Ceramiche e Rosa Creazioni, entrambe situate lungo via Crispi, posizioneranno il tornio all’esterno delle botteghe per consentire ai visitatori di provare l’esperienza della realizzazione di un oggetto. L’attività è prevista durante gli orari di apertura delle botteghe artigianali.

Sempre nel Quartiere delle Ceramiche domenica, l’associazione di promozione turistica “Grott’Art”, proporrà ai più piccoli una serie di tradizionali giochi del nostro territorio: un vero e proprio patrimonio culturale da custodire con cura e tramandare alle nuove generazioni.

“A due passi dal mare”: tante attività per grandi e piccoli a Taranto

mare

Il mare, per cominciare. In occasione della Giornata Europea del Mare, Minimo Comun Denominatore propone, domenica 22 maggio a Taranto, tra Città vecchia e Porta Napoli, l’evento “A due passi dal mare”, un ventaglio di attività che rispecchiano le competenze, le conoscenze e le professionalità delle associazioni protagoniste della neonata rete MCD.

Nell’ottobre 2021 è stato avviato il processo partecipato per la costituzione della rete informale Minimo Comun Denominatore, promossa dall’Associazione Comunitare – con il sostegno del Crest – e composta assieme alle organizzazioni AFO6, Ammostro, Domus Armenorum, Ethra Archeologia, Jonian Dolphin Conservation, LA Factory, Mercato Nuovo, Nobilissima Taranto, Officina Maremosso, Palazzo Ulmo, Post Distaster, Southern Sofa Film Factory, Vogatori Città di Taranto.

L’iniziativa è stata sostenuta dalla Regione Puglia attraverso l’avviso pubblico “Custodiamo la Cultura in Puglia – Soggetti FUS” nell’ambito del quale è stata prevista la possibilità da parte di soggetti non FUS (Fondo unico per lo spettacolo) di svolgere attività correlate a quelle del soggetto proponente cooperativa Crest. Da anni, l’Associazione Comunitare lavora per facilitare percorsi partecipativi mettendo in pratica l’approccio della Deep Democracy (Democrazia Profonda) al lavoro sulle comunità.

Dunque Minimo Comun Denominatore nasce con l’intento di favorire la crescita culturale e sociale del territorio, avviando un processo di capacity building delle associazioni operanti nei quartieri Tamburi e Città vecchia di Taranto, al fine di incidere sul livello di crescita economica dell’intero territorio.

Nell’ambito della rete informale MCD sono espressi competenze, mestieri, linguaggi artistico-culturali diversi con l’intento di avviare un concreto confronto per la crescita dell’industria culturale ed il recupero delle identità locali.

Prima azione comune sarà quella di domenica 22 maggio, che mette al centro il mare come valore identitario comune per produrre e promuovere un ventaglio di attività che rispecchia la diversità ed anche la ricchezza di competenze artistiche e di mestieri. Lungo la giornata, dal mattino a mezzanotte, tra piazzale Democrate e i laboratori posti nell’antica isola e a Porta Napoli, un pubblico di tutte le età avrà modo di essere coinvolto da molteplici esperienze di gioco, di arte e di conoscenza, tutte declinate sul tema mare. Info: 389.9292215 – 345.51179806.

Il programma di “A due passi dal mare”

Finchè la barca va …: costruzione partecipata di barchette di carta con la presenza del Bibliobus di Kyma Mobilità Amat; piazzale Democrate, Porta Napoli h 10:00 – 12:00 | dai 4 anni in su a cura di Crest

Ketos per la Blue economy: visita guidata a Ketos – Centro euromediterraneo del mare e dei cetacei, vico Vigilante c/o Palazzo Amati, Città vecchia h. 10:00 | gruppi di 30 persone a rotazione ogni 45′ , a cura di Jonian Dolphin Conservation

Colora e impara la marineria laboratorio creativo per bambini, piazzale Democrate, Porta Napoli h 10:00 – 13:00 | dai 4 agli 8 anni, a cura di Domus Armenorum

Passeggiata sul Mar Piccolo, passeggiata in mare con imbarcazione a remi piazzale Democrate, Porta Napoli h 10:00 – 13:00 dai 18 anni in su, minori solo se accompagnati, a cura di Vogatori Città di Taranto

Nodi e cenni sull’arte marinaresca tecniche e nodi marinareschi, cenni di approfondimento, piazzale Democrate, Porta Napoli h 10:00 – 13:00, a cura di Vogatori Città di Taranto

Due cozze in riva al mare lettura e laboratorio per bambini con Ciurma, via Niceforo Foca, Porta Napoli h 11:00 – 12:30 | dai 3 ai 6 anni , a cura di La Factory

Spazioporto drink and music aperitivi, drink e musica, via Niceforo Foca, Porta Napoli h 11:00 – 15:00, a cura di Spazioporto

Dal mare al colore esperienza di stampa serigrafica con i colori naturali, via Costantinopoli, Porta Napoli, h 16:30 – 17:30 | dai 5 ai 99 anni, a cura di Ammostro

Microcosmi marini osservazione al microscopio della sabbia di Taranto, via Costantinopoli, Porta Napoli h. 16:30 – 18:00 | dai 5 ai 99 anni, a cura di Ethra archeologia e turismo

Skuma, la sposa sirena narrazione della fiaba e creazione dei burattini, piazzale Democrate, Porta Napoli, h 17:30 – 19:00 | dai 4 anni in su a cura di Crest

Marineria tarantina 1881 – 2021 mostra fotografica di Pierfrancesco Lafratta  via Niceforo Foca, Porta Napoli h 18:00 a cura di La Factory

Salotto elettronico marino performance di musica elettronica ispirata al mare, via Mercato Nuovo, Porta Napoli h 18:00 – 00.00 a cura di Mercato Nuovo

Maremosso visita all’officina di carpenteria e costruzione navale in legno, via Costantinopoli, Porta Napoli h 17:00 – 19:30, a cura di Officina Maremosso

Etopea installazione acustica di Francesco Giannico e Anacleto Vitolo in collaborazione con Xeugma e Vicoli Corti, via Duomo c/o Palazzo Ulmo, Città vecchia h 11:00 – 13:00 e 17:00 – 19:00, A cura di Palazzo Ulmo

La sirena gigante installazione artistica a cura di Stefania Pellegrini, via Duomo c/o Presso Palazzo Ulmo, Città vecchia h 11:00 – 13:00 e 17:00 – 19:00. A cura di Palazzo Ulmo

Presentazione del libro “Il mondo visto con gli occhi di Sofia” a Pulsano

Sofia

L’Associazione Angeli Figli Dell’Autismo è lieta di annunciare la pubblicazione dell’opera “Il mondo visto con gli occhi di Sofia”, volume illustrato e realizzato interamente attraverso i disegni della piccola Sofia Balestrucci.

Sofia è una dolcissima bambina autistica di nove anni che ha sviluppato, nel tempo, una serie di abilità tra cui quella di trasferire tutto ciò che vede nei suoi disegni. Sofia è in grado di realizzare anche più di dieci disegni al giorno, che vengono sapientemente raccolti da suoi genitori per essere mostrati tramite i social network come Facebook e Tik Tok (@margheritacometa).

Da qui è nata l’idea di far diventare questa collezione, apparentemente senza una trama, un vero e proprio libro in cui i personaggi possono prendere finalmente vita. “Il mondo visto con gli occhi di Sofia”, pubblicato da G. C. L. Edizioni, vuole essere un messaggio di forza e speranza per tutti i genitori con figli autistici e un modo per guardare la disabilità con altri occhi.

L’Associazione Angeli Figli Dell’Autismo intende quindi porgere l’invito a quanti vorranno partecipare alla presentazione del volume, che si terrà a Pulsano giovedì 19 maggio, a partire dalle ore 18.00, presso la sala consiliare del Castello De Falconibus.

L’evento sarà moderato da Claudio Salinaro, presidente dell’Associazione. Durante la serata interverranno: l’editore Gian Carlo Lisi; Margherita Cometa, mamma di Sofia; il Commissario Straordinario del Comune di Pulsano, D.ssa Rosa Maria Padovano; il Presidente del Centro Servizi Volontariato della provincia di Taranto, Francesco Riondino; Cosimo Borraccino, Consigliere del Presidente della Regione Puglia.

“Questo sarà solo il primo di una lunga serie di eventi legati al libro di Sofia e, più in generale, alla possibilità di guardare l’autismo in modo differente, ha affermato Claudio Salinaro, presidente dell’Associazione organizzatrice. “Abbiamo infatti in cantiere una serie di progetti di stampo editoriale, con la collaborazione delle famiglie e di quanti vorranno unirsi a noi, per continuare a lanciare un messaggio positivo a tutti coloro che convivono e affrontano la disabilità quotidianamente”.

Alla fine serata è previsto il firmacopie. Per accedere all’evento è necessario indossare la mascherina FFP2. Tutte le informazioni sono disponibili sulle pagine Facebook Angeli Figli Dell’Autismo e Il mondo visto con gli occhi di Sofia.

Citta Vecchia Taranto: sui tetti, arte, design e street soccer

città vecchia

Doveva essere una piazza a picco sul mare, aperta a bambini e famiglie, il tetto dell’ex palestra della scuola Galileo Galilei, in vico Carducci. Così era stata pensata originariamente ma non avvenne mai. Da venerdì scorso questo spazio pubblico ha ripreso ad animarsi, grazie a “Rooftops EP03” – Bodies As Infrastructures – Corpi come Infrastrutture, festival di design ed arte contemporanea sui tetti di Città vecchia, promosso dall’associazione di architetti e designer locali “Post Disaster”, collettivo vincitore del premio “Creative Living Lab-III edizione, promosso dalla direzione generale “Creatività contemporanea” del Mibact.

Qualche centinaio di curiosi e appassionati ha animato il tetto/piazza nel weekend, per partecipare alla performance sonora di Canti Magnetici e a quella più intimista dell’artista colombiano Juan Sandoval, con la cottura di manufatti in argilla nel forno temporaneo e le letture sul tema del fuoco intorno al forno, durante la notte.
I prossimi due appuntamenti sono curati da Studioconcreto, un collettivo che lavora sull’arte contemporanea nel leccese.

Al centro la comunità di Città vecchia, anche grazie alla collaborazione di Post Disaster con l’associazione ETS Symbolum, che si occupa di dare nuove opportunità ai ragazzi di Taranto vecchia.

Mercoledì 18 maggio il tetto dell’ex palestra dell’istituto comprensivo Galileo Galilei si trasformerà in un playground, per un torneo di street soccer diverso dai soliti. La performance sarà dell’artista salentino Gianni D’Urso, vincitore nel 2017 del premio Zucchelli (Bologna). Precarietà, sogno, fallimento e gioco, sono parole chiave nella sua ricerca. A Taranto proporrà “Unica fede”, ispirata al gioco del calcio in strada, una delle attività più amate dai ragazzi di tutte le periferie del mondo.

«Insieme a Studioconcreto – spiega Peppe Frisino, di Post Disaster – abbiamo deciso di invitare Gianni D’Urso, artista promettente under 35, per lavorare sul gioco puro, quello dei bambini che montano delle porte in ferro e qualche pietra per giocare nelle piazzette tra i vicoli. La particolarità della performance saranno proprio delle sue sculture, che diventeranno parte integrante del gioco ma non vogliamo svelare come. Il calcio, con un torneo tre contro tre per ragazzi tra i 16 e i 25 anni, sarà il pretesto, grazie all’associazione Symbolum, nostra partner, perché ci sia una vera e propria festa di comunità sul tetto».

Per l’altro appuntamento arriverà a Taranto Mara Oscar Cassiani, un’artista visiva di fama nazionale, che lavora con il corpo e il movimento. La sua ricerca è incentrata sulla creazione di un immaginario contemporaneo, in cui le nuove grammatiche e i rituali sono mutuati dal mondo di internet, dalle sottoculture, dagli avatars e dall’immaginario del brutal capitalismo.

Il rapporto che intrattiene con il pubblico, in una dimensione allargata – sia live che mediata – viene esplorato, attraverso questi immaginari visivi, in allestimenti performati open space e live streaming. Dopo SpiritXRoma, l’artista si cimenta con la performance “Spirit x Taranto”, momento finale coreografico di due giorni di laboratori di danza, dal 18 al 20 maggio, che si svolgeranno nell’oratorio di san Giuseppe con gli abitanti dell’isola.

Lady Blackbird in concerto a Taranto

Lady Blackbird

Marley Munroe in arte Lady Blackbird, la grande cantante sarà ospite del teatro Orfeo di Taranto Mercoledì 18 maggio alle 21.00. Prima italiana per l’ultima della Stagione orchestrale 2021-2022 a cura dell’Orchestra della Magna Grecia.

“Lady Blackbird – The Black soul voice”, sarà un altro evento straordinario all’interno di una rassegna strepitosa, con l’Orchestra della Magna Grecia questa volta diretta dal Maestro Roberto Molinelli ad accompagnare una delle voci soul fra le più importanti al mondo.

Il tour di Lady Blackbird

La cantante Marley Munroe, in arte Lady Blackbird, per la prima volta in Italia, in un tour organizzato da Bass Culture, presenterà il suo album “Black Acid Soul” (BMG Italia) in tre date esclusive: mercoledì 18 maggio, come detto, al teatro “Orfeo” di Taranto con l’Orchestra Magna Grecia; giovedì 19 maggio al “Blue Note” di Milano; sabato 21 maggio all’“Alcazar” di Roma.

Lady Blackbird, artista jazz-soul americana, si ispira a figure del calibro di Billie Holiday, Gladys Knight, Tina Turner, Chaka Khan e si connota per uno stile e un’intensità emotiva impareggiabili. È diventata nota al grande pubblico con l’emozionante interpretazione del brano “Blackbird” di Nina Simone: una traccia intrisa di passione, entusiasmo e speranza che al contempo ha segnato l’arrivo di una nuova incredibile voce all’interno della scena jazz globale.

Il suo debut-album, “Black Acid Soul”, prodotto da Chris Seefried e registrato nel leggendario Studio B (quello di Prince) al Sunset Sound, presenta un nuovo approccio al tipico idioma vocale jazz e regala un piccolo capolavoro a tutti gli amanti della musica black.

Informazioni e biglietti

“Lady Blackbird – The Black soul voice”, mercoledì 18 maggio alle 21.00, teatro Orfeo di Taranto. Poltronissima: 25euro; Platea centrale e Prima galleria: 20euro; Seconda e Terza galleria: 10 euro. Orchestra Magna Grecia: via Giovinazzi 28 (3929199935), via Tirrenia 4 (099.7304422). Sito: orchestramagnagrecia.it

Nino Frassica alle Cave di Fantiano a Grottaglie

Nino Frassica

Quattro appuntamenti tra luglio e agosto compongono la stagione estiva 2022 del Comune di Grottaglie in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. Sul palco allestito nelle Cave di Fantiano si alterneranno altrettanti personaggi del mondo dello spettacolo dal vivo tra i più amati del pubblico.

Chiude in bellezza l’estate di Grottaglie il 29 agosto con Nino Frassica in “Nino Frassica& Los Plaggers Band Show Tour 2000 – 3000”, un originalissimo e coinvolgente viaggio musicale per oltre due ore di concerto cabaret. Una grande festa, un’operazione di memoria musicale alla maniera di Nino Frassica e della sua inesauribile vérve comica.

Nino Frassica & Los Plaggers Band Show Tour 2000 – 3000

Nino Frassica, Voce
Ivano Girolamo, Piano e Voce
Natale Pagano, Tastiere
Umberto Bonasera, Chitarra e Voce
Fabrizio Torrisi, Sax
Eugenio Genovese, Basso
Paolo Bonasera, Batteria

Nino Frassica è accompagnato dai Los Plaggers, band formata da sei formidabili musicisti; il nome Plaggers è una fusione tra Platters e plagio. Lo show è un originalissimo e coinvolgente viaggio musicale per oltre due ore di concerto cabaret. Una grande festa, un’operazione di memoria musicale con un repertorio formato da oltre cento brani rivisti e corretti, in cui canzoni famosissime, pur mantenendo la propria identità, sono tagliate e ricucite alla maniera di Frassica.

Protagonista anche il pubblico che, travolto dal ritmo incalzante dello show, mentre si diverte con le invenzioni musicali di Frassica, può cantare e partecipare direttamente allo spettacolo grazie a medley dedicati alla musica degli anni ’60 e ’70, omaggi a Santana e Battisti, etc…, fino a crearsi un’atmosfera di complicità e intesa, grazie all’inesauribile vérve comica dell’artista siciliano.

Max Gazzè alle Cave di Fantiano a Grottaglie

max Gazzè

Quattro appuntamenti tra luglio e agosto compongono la stagione estiva 2022 del Comune di Grottaglie in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. Sul palco allestito nelle Cave di Fantiano si alterneranno altrettanti personaggi del mondo dello spettacolo dal vivo tra i più amati del pubblico.

Il 12 agosto spazio per la spettacolare festa in musica per far tornare a saltare le grandi piazze italiane con Max Gazzè che torna live con la sua band di musicisti eccellenti per ritrovare il contatto più genuino e diretto con il pubblico, e riconquistare la dimensione più pura del live.

Max Gazzè Tour

Una spettacolare festa in musica per far tornare a saltare le grandi piazze d’Italia: sono queste le premesse del nuovo lungo tour di Max Gazzè che torna live nelle più belle città d’Italia e nei più importanti Festival estivi.

Precursore di mode e temi, eccellente performer da palcoscenico, Gazzè ha scelto i grandi spazi all’aperto per ritrovare il contatto più genuino e diretto con il pubblico, e riconquistare la dimensione più pura del live. In questo spettacolare e collettivo viaggio estivo per l’Italia, Max sarà accompagnato dalla sua band di eccellenti musicisti, con Max Dedo ai fiati, Cristiano Micalizzi alla batteria, Clemente Ferrari alle tastiere, Daniele Fiaschi alle chitarre, e lo stesso Gazzè al basso.

Drusilla Foer alle Cave di Fantiano a Grottaglie

Drusilla foer

Quattro appuntamenti tra luglio e agosto compongono la stagione estiva 2022 del Comune di Grottaglie in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. Sul palco allestito nelle Cave di Fantiano si alterneranno altrettanti personaggi del mondo dello spettacolo dal vivo tra i più amati del pubblico.

Appuntamento il 9 agosto con l’acclamatissima Drusilla Foer che porterà a Grottaglie il suo show “Eleganzissima Estate”: un recital, ricco di musica e canzoni dal vivo, fra gli aneddoti tratti dalla vita sorprendente di Madame Foer.

Drusilla Foer in “Eleganzissima Estate”

Eleganzissima è un viaggio fra gli aneddoti tratti dalla vita sorprendente di Madame Foer, vissuta fra l’Italia, Cuba, l’America e l’Europa, e costellata di incontri e grandi amicizie con persone fuori dal comune e personaggi famosi, fra il reale e il verosimile. Il recital, ricco di musica e canzoni dal vivo, svela un po’ di lei: familiare per i suoi racconti così confidenziali e unica, per quanto quei ricordi sono eccezionali e solo suoi. I

l pubblico si trova coinvolto in un viaggio nella realtà poco ordinaria di un personaggio realmente straordinario, in un’alternanza di momenti che strappano la risata e altri dall’intensità commovente.

Un successo clamoroso e consolidato e ormai un format di culto, Eleganzissima va in scena in una versione rivisitata, arricchita di nuovi racconti e di nuove canzoni, fra le quali alcune inedite, che Drusilla interpreta dal vivo, accompagnata dai suoi musicisti Loris di Leo al pianoforte e Nico Gori al sax e clarinetto.

Giorgio Panariello alle Cave di Fantiano a Grottaglie

Panariello Grottaglie

Quattro appuntamenti tra luglio e agosto compongono la stagione estiva 2022 del Comune di Grottaglie in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. Sul palco allestito nelle Cave di Fantiano si alterneranno altrettanti personaggi del mondo dello spettacolo dal vivo tra i più amati del pubblico.

Si comincia l’11 luglio con l’attore e comico toscano Giorgio Panariello con il suo spettacolo “La favola mia”, nato per festeggiare i 20 di carriera che lo hanno visto protagonista tra teatro, cinema e televisione con tante risate, un pizzico di irriverenza, attualità e grandi classici del suo repertorio.

“La favola mia” a Grottaglie

Dopo il successo delle date teatrali che hanno impegnato Giorgio Panariello tra gennaio e marzo, il nuovo spettacolo dell’attore e comico toscano La favola mia, nato per festeggiare i 20 di carriera dal successo di Torno Sabato, è pronto per ripartire e girare l’Italia durante l’estate.

Tante risate, un pizzico di irriverenza, attualità e grandi classici del suo repertorio: saranno questi gli ingredienti di questo nuovo spettacolo in cui Panariello racconta e si racconta ripercorrendo in una veste inedita e attuale i 20 anni che lo hanno visto protagonista tra teatro, cinema e televisione.