Quella che si aprirà la prossima settimana a Grottaglie vedrà aprirsi la decima edizione della kermesse enoculturale Vino è Musica, la rassegna enogastronomica che celebra la cultura, le tradizioni, l’arte, il territorio e i tanti sapori del Sud Italia.

Vino è Musica è un contenitore di eventi legati alla cultura del vino. Due i filoni: il blind tasting (un concorso di vini) e la rassegna.

La degustazione alla cieca

il blind tasting è una sorta di concorso dedicato alla competizione enoica, si svolgerà dal 23 al 25 luglio, si tratta di degustazioni dedicate al confronto dei vini prodotti da vitigni territoriali con lo scopo di individuare le etichette che meglio rappresentano le tipicità del vitigno di appartenenza.

Particolare di questo concorso è la degustazione alla cieca. La degustazione di vini viene effettuata in circostanze in cui gli assaggiatori sono tenuti all’oscuro delle identità delle etichette. 

La rassegna nel Quartiere delle Ceramiche

La rassegna invece si svolgerà dal 26 al 27 luglio: il Quartiere delle Ceramiche si trasforma in una grande enoteca sotto le stelle. Diversi percorsi di degustazione, in strada e sulle terrazze delle botteghe artigiane. 

La musica 

Il tutto accompagnato dalla musica di ben 16 gruppi dislocati lungo il percorso. Le note accompagneranno il visitatore in una forte esplosione di colori, profumi e sapori della terra. Rock, pop, jazz e folk.

La novità 2019: Mondial Tornianti

Novità dell’edizione 2019 è la presenza del Mondial Tornianti: la grande sfida a colpi di argilla e tornio, per plasmare con mani e creatività oggetti e forme d’arte frutto di talento e destrezza. Esperti artigiani e ceramisti da tutto il mondo si ritroveranno a Grottaglie per l’appassionante competizione ideata oltre 30 anni fa a Faenza.

Evento precedenteOria Beer Festival: birra e intrattenimento dal 18 al 21 luglio
Evento successivoMagna Grecia Festival, Venerdì 19 “Mozart Forever”