Panchine letterarie

Panchine letterarie a Taranto. Il collettivo “La Factory – handmade in Italy”, realtà indipendente che si pone come obiettivo quello di coinvolgere un sempre più ampio gruppo di persone che abbiano come interesse comune la possibilità di sviluppare un’alternativa sociale culturale ed economica nella città di Taranto, apre una call per selezionare:

• n°3 artisti
• n°3 riferimenti letterari

da associare al progetto, nato in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Taranto, per la realizzazione e installazione di Panchine Letterarie sul suolo comunale.

Il progetto Panchine Letterarie

La panchina ideata e progettata dal collettivo si chiama TAlassà. Talassa era uno dei termini attraverso il quale i greci indicavano il mare. Talassa è il mar Mediterraneo, il mare dei mari. Distesa che bagna le terre che si affacciano su di esso e in qualche modo le unisce. Posto in cui mischiarsi. Spazio in cui viaggiare.

Il libro è un viaggio. È l’elemento che permette di andare altrove quando non puoi muoverti. Un giovane libraio di Eboli, dopo aver lasciato il suo lavoro in libreria, ha definito i libri come ponti ostinati: Creano legami, uniscono.

In una città come Taranto, ricca di controversie e contrasti, il mare unisce tutti. I tarantini prima di ogni altra cosa, sono gente di mare. Nella nostra panchina c’è il libro e c’è il mare. E questi due elementi si sorreggono a vicenda e si uniscono e creano l’incontro.

Come tra chi sceglie di sdraiarsi sulle pagine di un libro che ricordano pensieri e dediche per la nostra Terra e chi, invece, preferisce farsi cullare da un’onda, viaggiarci sopra e farsi sorprendere dalla destinazione con il suo libro in mano. TAlassà: A Taranto ti devi lasciare andare.

TARANTO raccontata in un testo, diventa un patrimonio culturale da proteggere, valorizzato e reso fruibile ai visitatori attraverso un viaggio nella letteratura e nella memoria. Un modo per far conoscere gli scrittori e i loro luoghi d’ispirazione. Il fine è quello di associare elementi di eccellenza letterari e artistici, alla tutela e alla fruizione corretta del ‘paesaggio culturale’ (urbano e rurale), come pure alla conservazione e valorizzazione delle identità locali.

Il contest

L’iniziativa è tesa sia ad offrire ad artisti, illustratori e writer interessati l’occasione per lasciare un segno nella e per la città, tramite la realizzazione della finitura ultima delle panchine letterarie già progettate e realizzate in cemento bianco, sia a dare la possibilità a chiunque di segnalare autori e testi che scavino nella memoria della città di Taranto, restituendole quel valore storico-culturale non sempre adeguatamente riconosciuto.

Per questo sono chiamati a partecipare: artisti, writer, illustratori, grafici e tutti coloro che si occupano di arti visive; tutti coloro che vogliano segnalare riferimenti letterari (testi editi e autori) legati alla città di Taranto.

Gli spunti letterari, selezionati tra i più significativi, fungeranno da guida, una sorta di binario da percorrere, per la realizzazione del segno grafico che verrà realizzato dagli artisti su ogni panchina. L’opera dovrà intendersi non come come mero elemento decorativo ma come reale opera artistica.

Come partecipare

Partecipare è molto semplice. È sufficiente selezionare e compilare (in tutte le sue parti) uno dei due form a disposizione sul sito www.lafactorytaranto.it

CHIAMATA ALL’ARTE: se sei un artista del segno grafico invia la tua candidatura compilando questo form. È richiesta una sintesi del portfolio artistico in 5 immagini da caricare nella piattaforma.
CHIAMATA ALLA LETTERATURA: se conosci dei testi editi riferiti alla città di Taranto, oppure, più in generale, opere di autori tarantini, inviaci la tua suggestione letteraria compilando questo form.

Regolamento

Le candidature artistiche e le suggestioni letterarie che perverranno saranno esaminate da una commissione. La commissione, di cui sopra, è costituita dai membri del collettivo laFactory – handmade in Italy, gruppo informale di artisti, operatori culturali, artigiani, illustratori, grafici e web designer.

La commissione è chiamata alla scelta di tre artisti e tre riferimenti letterari valutando la qualità delle proposte ricevute che risulteranno maggiormente in sintonia con il progetto di arredo urbano TAlassà – Panchine Letterarie ideato per la città di Taranto.

Le candidature dovranno pervenire entro e non oltre il 6 GIUGNO 2021. Le proposte selezionate verranno comunicate ufficialmente a mezzo mail entro il 13 giugno 2021.

Evento precedente“L’Isola che non c’è. Giochiamo insieme a Peter Pan”: narrazione e gioco a squadre a Taranto
Evento successivoFestival del Cabaret di Martina Franca: si lavora alla 25a edizione