La Città delle Gravine è pronta ad accogliere la “Grande Festa” in onore del patrono San Michele Arcangelo e ai Santi Medici Cosma e Damiano, i cui giorni clou saranno rispettivamente il 28, 29, 30 settembre e 6 ottobre. Un programma intenso, oltre che per l’aspetto religioso, anche per le straordinarie opere luminose allestite per le strade e, soprattutto, per l’ospite di punta atteso in piazza Garibaldi, a conclusione dei festeggiamenti: Marcella Bella.

La profonda voce catanese regalerà un concerto al pubblico di Massafra con le sue canzoni più belle di ieri e di oggi. Immancabili pezzi come Montagne verdi, Nell’aria, Io domani, Nessuno mai, fino al brano Metà Amore Metà Dolore prodotto da Mario Biondi, che ha segnato il suo ritorno discografico nel 2017. Uno show che si preannuncia un coinvolgente viaggio, dagli esordi della sua carriera che, nel 1972, le regalò il successo con Montagne Verdi, firmato dal fratello Gianni Bella e Giancarlo Bigazzi. L’apice della maturità artistica coincise con l’intramontabile brano di Mogol e Gianni Bella “Nell’aria”, presentato al Festivalbar del 1983. Da ricordare le sue presenze sul palco dell’Ariston in coppia con il fratello Gianni, nel 1990 e nel 2007, presentando rispettivamente i brani Verso l’ignoto e Forever per sempre. Non mancherà proprio nulla nel concerto che l’artista dalla splendida chioma riccia ha in serbo per la serata del 6 ottobre, raccontando la sua storia in musica, intervallando canzoni a video, storie e curiosi aneddoti che metteranno a nudo la sua anima.

IL RITORNO DI MARCELLA

È tornata in pista, in una forma smagliante, la voce grintosa e cristallina di Marcella Bella che, lo scorso anno ha pubblicato un nuovo disco di inediti dal titolo Metà amore metà dolore, anticipato dal singolo Non mi basti più. Prodotto dal signore del soul Mario Biondi e quasi interamente scritto dai fratelli di Marcella, Gianni e Rosario, il disco rivela, fin dalla copertina, la cantante in veste da diva pop/dance.