Sarà la voce romagnola di Max Gazzè a spegnere i riflettori sul Festival Costa dei Trulli.

Sabato 31 agosto, il suo tour estivo “On the road” approderà sulla Banchina Solfatara di Monopoli per un concerto celebrativo del suo vastissimo repertorio, accompagnato dalla sua storica band – Giorgio Baldi (chitarre), Cristiano Micalizzi (batteria), Clemente Ferrari (tastiere) e Max Dedo – insieme ad una particolarissima sezione fiati, l’Ensemble Symphony Orchestra, diretta dal maestro Giacomo Loprieno. Reduce dal tour per i vent’anni de “La Favola di Adamo ed Eva” e il successo di “Alchemaya”, Gazzè sta trascorrendo l’estate tra i palcoscenici delle più belle location d’Italia con le canzoni che hanno fatto innamorare intere generazioni: Mentre dormi, Cara Valentina, L’amore non esiste, Ti sembra normale, I tuoi maledettissimi impegni sono solo alcuni dei suoi più grandi successi.

La carriera

Con dieci album in studio, ben cinque partecipazioni al festival di Sanremo e migliaia di dischi venduti, Max Gazzè è uno degli artisti più amati nel nostro Paese. Nato a Roma, ma siciliano nel sangue, ha esordito nel mondo della musica nel 1996, facendosi subito apprezzare per la sua vena poetica, tanto da meritare l’appellativo “chansonnier de geste”. Mosso dall’amore e dalla spontaneità che cerca di cucire addosso ad ogni sua canzone, Max si definisce un eterno bambino che scrive pezzi come se fossero filastrocche e motivetti cantabili e intrisi di semplicità.

Gli ultimi mesi l’hanno visto impegnato nel portare in tour il progetto “Alchemaya”, il cui titolo deriva dal greco e indica “l’alchimia”, ovvero ciò che accade con la combinazione fra i due mondi musicali presenti nell’album. Si sono invece ormai conclusi i festeggiamenti per il ventennale dell’album “La favola di Adamo ed Eva”, pubblicato nel 1998, che ha rappresentato una vera e propria svolta nel percorso artistico di Gazzè.