Carsica Festival, il 14 agosto a Grottaglie Willie Peyote

    1042

    Ultimo appuntamento per il Carsica Festival a Grottaglie. Dopo aver ospitato Diodato il 3 agosto e i Selton di Puerto Alegre (lunedì 13 agosto) sarà la volta dell’irriverente ed ironico Willie Peyote.

    Artista torinese, rapper cantautore riesce a conquistare anche le platee più difficili. Succede grazie alla composizione originale di note e parole: sullo spartito il rap incontra sonorità diverse dal rock al funky, passando per il jazz; i testi appartengono a pieno diritto al mondo dei cantautori.

    Con il nuovo album Sindrome di Tôret, Peyote è arrivato ai primi posti nella classifica Fimi dei dischi più venduti in Italia. Il titolo dell’album gioca con le parole: mescola la sindrome di Tourette (l’impossibilità di trattenersi) e le fontanelle con la testa di toro che s’incontrano a Torino, e che in dialetto si chiamano «tôret». Con riferimenti e citazioni più o meno velate alla musica degli ultimi 40 anni, Peyote firma sonorità e liriche che vanno da Battisti a Bruno Martino, passando per il nuovo cantautorato pop. In 13 canzoni, parla della società, capovolge il punto di vista collettivo e sviluppa un pensiero critico attraverso la provocazione e l’ironia. Ospite su palchi importanti (il 1° Maggio a Roma, Miami di Milano e Sziget Festival di Budapest), Willie Peyote rappresenta il momento d’oro che il rap italiano e la musica underground stanno vivendo in questi anni.

    ore 21, piazza Regina Margherita, centro storico di Grottaglie. Concerto gratuito.