Pubblicità

Babbo Natale e i suoi Elfi nel Castello di Pulsano

Fervono i preparativi al Castello De Falconibus di Pulsano per l’arrivo di Babbo Natale

e i suoi elfi. Dopo il grande successo riscosso nella prima edizione, anche quest’anno Pulsano ospiterà nelle sale del Castello De Falconibus lo straordinario evento ” Natale con Noi ” realizzato dall’Associazione Pulsano D’A mare con il Patrocinio del Comune di Pulsano e del gruppo ” Artigiane del Cuore “. Il Castello aprirà i propri battenti al pubblico mercoledi 7 dicembre alle ore 17:30, alla presenza del Sindaco Giuseppe Ecclesia che innaugurerà la prima serata e accoglierà Babbo Natale che giungerà in Piazza alla guida della sua slitta luminosa. Il Castello De Falconibus, durante tutto il periodo diverrà dunque a tutti gli effetti, ” La casa di Babbo Natale e dei suoi Elfi ” e si arricchirà di scenari completamente nuovi, originali e suggestivi. Tante le novità pronte a stupire grandi e piccini. Si potranno ammirare gli allestimenti in cartapesta realizzati con eccezionale maestria delle ” Artigiane del Cuore “, una squadra di ragazze capaci di dare vita a veri capolavori, avvalendosi di tecniche del riciclo dei materiali e grazie alla loro fantasia e buona volontà. Novità assoluta del Natale 2016 , sarà la misteriosa ” Stanza dei Segreti”, che promette di lasciare tutti senza fiato. Ritorna il famosissimo e amatissimo “Grinch” con la sua grotta. Non mancheranno anche quest’anno, la mostra-mercatino artigianale e le deliziose preparazioni dolciarie che saranno realizzate dagli studenti dell’Istituto Alberghiero IISS ” Mediterraneo” di Pulsano, offerte al pubblico per la degustazione. L’associazione Supercalifragilisticheperalidoso ( Centro Ludico Culturale) offrirà ai piccini il divertimento del truccabimbi nelle serate del 8/17 e 23. Babbo Natale sarà presente in tutte le date di aperture al pubblico , per accogliere i bambini che vorranno consegnargli la letterina o semplicemente salutarlo. Nelle giornate del 4/11/18 Dicembre doppio impegno per Babbo Natale che con la sua slitta raggiungerà anche il centro di Taranto. Riepilogo di tutte le date:

7 Dicembre ore 17:30 Inaugurazione della Casa di Babbo Natale alla presenza del Sindaco.

7/8/10/11/17/18/23/26/5 Apertura della Casa di Babbo Natale, Mercatino Artigianale Natalizio e Degustazioni.

8/17/23 L’associazione Supercaligragilistichespiralidoso animerà l’atmosfera con il truccabimbi.

4/11/18 Babbo Natale e la sua slitta per le vie del centro di Taranto.

Ingresso gratuito Vi aspettiamo. Info pulsanodamare@gmail.com 340 3057667

Il Pinocchio Universale che c’è in noi: incontriamolo a teatro a Taranto

Torna l’appuntamento con “Metti una sera al mese” la rassegna teatrale

dell’ associazione culturale “ETS2002” – Essere Tarantini Sempre. Sabato 10 dicembre sarà in scena sul palco dell’auditorium Tarentum “Buscije 2.0 (nientaltrochelaverità)”, uno spettacolo comico italo-dialettale “molto liberamente” ispirato alla favola di Pinocchio. “Come tutte le cose belle, anche questo spettacolo è nato per caso – racconta Mario Fumarola, regista -. Una sera io, Stefano Zizzi e Giù di Meo, stavamo chiacchierando sulla possibilità di fare qualcosa insieme. Venne fuori la storia di Pinocchio. Come fare uno spettacolo su Pinocchio, ma senza in realtà fare la storia classica di Collodi? Trasformammo il personaggio in sinonimo di bugia. E’ dunque un excursus nel mondo delle bugie sotto ogni punto di vista: dalle favole per i bambini, alle bugie sociali, dalla meritocrazia all’assistenzialismo sfrenato. È uno spettacolo vario ed eventuale che si approccia alla vita con molto spirito, ma dà anche tanti spunti per pensare. La formula unisce teatro, musica, danza e pittura”. Il cast è formato da Giù Di Meo, Fabio Fornaro, Giuseppe Nardone, Mario Fumarola, Stefano Zizzi. Musiche di Andrea Cianca, performance pittorica live di Jenny Ungaro, balletti di Samuela Fumarola. “Si tratta di tutte eccellenze – continua Fumarola – e io sono molto fiero di poter lavorare con questi artisti a tutto tondo. Mi hanno assegnato questo ruolo di regista perché i più anziano, ma io lo faccio “molto alla leggera”, perché mi sento più un capitano di una squadra eccezionale in quanto c’è poco da dirigere. Ognuno nel proprio ambito è un’eccellenza, lo ripeto. E poi c’è la scheggia impazzita, Stefano Zizzi, che piomberà sul palco con due interventi di cui non conosco nemmeno io il contenuto e sono molto curioso di sapere cosa si inventerà questa volta. Si tratta di un’evoluzione rispetto alla prima volta in scena in quanto abbiamo aggiunto anche la danza che completa il cerchio dell’arte. Vi invito tutti a venire, perché ci sarà da che divertirsi”. “Buscije 2.0 (nientaltrochelaverità)”, sarà in scena sabato 10 alle ore 21 all’auditorium Tarentum (Via R. Elena, 122 – Taranto). Posto unico numerato € 10,00 – Biglietto Bimbo (fino a 10 anni) € 6,00. Prevendite presso Royal bar, v.le Virgilio – Taranto (con il biglietto in prevendita, noi ti offriamo il caffè). Media partner: www.tarantoeventi.it e Radio Rebel. Per gli accrediti stampa: stsaratrovato@gmail.com – 347.9364505

 

Visita una originale mostra creativa di 4 artiste amiche

Il 4 Dicembre ritorna  l’evento “Cadeau Natalizio”

siamo arrivate alla 4°edizione! Questo gruppo nasce da un idea di un gruppo di amiche, che si sono incontrate dopo vari anni ed hanno rispolverato questo evento già fatto in passato. Il gruppo ha il nome delle iniziali delle 4 donne G: I: A: M: composto da Grazia Annicchiarico, Imma Galeone, AnnaMaria Gerlone e Maria Galeone, 4 artiste che si distinguono per i loro manufatti e creazioni originali ed uniche!  Invitiamo tutti all’inaugurazione e Benedizione  di Don Alessandro Argentiero  il 4 Dicembre alle 17,30 in via delle Torri a Grottaglie e a  visionare la Mostra ad INGRESSO LIBERO ! Sarà aperta fino al 21 Dicembre !

20 progetti di 36 sognatori in un originale spazio espositivo a Taranto

Gli organizzatori del “La Factory” ed “Eufemia” hanno dato vita ad una nuova iniziativa,

che dal 26 novembre al 24 dicembre riaprirà le porte di uno dei tanti locali “disabitati” nel centralissimo Borgo di Taranto. Immaginate di aprire una porta con le chiavi della mente. Immaginate di trovare dietro quella porta un mondo fatto di idee, storie, progetti, impegno e talento. Ci siamo messi in testa di rendere quella porta reale e di farvela attraversare. Conoscerete 20 progetti di 36 sognatori tra artigiani, creativi ed appassionati. Vi racconteranno le loro storie e vi parleranno delle idee che li animano mettendo in mostra il proprio lavoro. A volte vi insegneranno le tecniche attraverso le quali si esprimono. Più di tutto ci dimostreranno come, ognuno a proprio modo, hanno saputo credere in un sogno e si impegnano per realizzarlo. Tutto questo e molto altro sarà “La factory indoor”. Con il solo utilizzo di materiali di recupero abbiamo allestito uno spazio espositivo in cui poter credere che, anche nella controversa città dei due mari, c’è sempre spazio e voglia di dare vita ad un’idea. Siete scettici? Venite a trovarci in via Pupino 24/b, scoprirete con i vostri occhi come realizzare un sogno usando anche un po’ della magia del Natale! “Se l’opportunità non bussa, costruisci una porta.” (Milton Berle)

Seguiteci su Facebook: https://m.facebook.com/LaFactoryhandmade/

https://m.facebook.com/events/138130129997328#!/profile.php?id=138130129997328

https://www.facebook.com/eufemia.taranto/?fref=ts

Vuoi fare un giro sulla slitta di Babbo Natale?

Grazie alla partecipazione del COMUNE DI FAGGIANO,  l’Associazione per le Tradizioni Popolari, l’ Associazione C’era Una Volta : Magic Christmas.

Domenica 27 Novembre vi aspetta: Slitta di Babbo Natale con pony, elfi e majorettes, Spettacoli di bolle, fuoco, magia e giocoleria, Giochi e laboratori per bambini, Ballon art, Trucca bimbi e mascotte, MERCATINO DELL’ARTIGIANATO DI NATALE, Panini, Pettole, Crepes, Zucchero Filato e tanto altro…
SLITTA DI BABBO NATALE in giro per il centro storico CON PARTENZA DA P.ZZA V. VENETO ALLE ORE 18.30 insieme alle Jdealis majorette
BOLLE SHOW
19:30 20:30 21:30
Spettacoli con il fuoco
20:15 21:15 22:10
Spettacoli di giocoleria e magia
20:40 21:45 22:45
Babbo Natale con i suoi Elfi dalle 19:30 in piazza
metti mi piace e segui la nostra pagina facebook:
https://www.facebook.com/smileassociazione
Evento a cura di Manuel MANFUSO – Associazione Smile
Info: 324.8679062 – associazionesmile2015@gmail.com
Web: www.associazionesmile.it

La realtà virtuale approda a Taranto

L’obiettivo è offrire occasioni di svago e di crescita culturale, portando a Taranto…

cose mai viste grazie a collaborazioni e sinergie tra realtà diverse.  Lungo questo percorso si muovono  il Centro Commerciale Mongolfiera e l’Associazione Musicale Giovani Talenti che, per il prossimo 22 novembre, hanno organizzato un vero e proprio evento. Anzi due. Hi tech e musica, realtà virtuale e stagione concertistica, digitale e acustico. Di cosa si tratta? Martedì prossimo, alle 10, nella galleria della Mongolfiera di Taranto, sarà  aperta in anteprima nazionale alla stampa, la postazione di realtà virtuale allestita dall’associazione Giovani Talenti. Si tratta dell’ennesima sfida del sodalizio presieduto da Vanessa De Geronimo che, nella stessa circostanza, presenterà la stagione concertistica 2016/2017 in programma nella suggestiva e bellissima location del Relais Histò San Pietro sul Mar Piccolo. Un cartellone ricco che abbraccia generi diversi e che punta sulla qualità delle proposte musicali e sulla valorizzazione dei giovani talenti. La ricca giornata si chiuderà con una pettolata per festeggiare Santa Cecilia che a Taranto apre le celebrazioni natalizie. Il box della realtà virtuale è stato progettato e realizzato dall’ing. Nicola Rochira, con la collaborazione del dott. Pierpaolo Fontana, rappresenta la nuova frontiera dell’informatica. “La realtà virtuale aumenta la percezione, attraendo dalla realtà fisica. Permette di avere le sensazioni che stimolano il cervello usando diversi sensi, in base alle sofisticazioni del sistema – racconta l’ing. Rochira – davanti al pc la persona è costretta ad imparare, nella realtà virtuale è il video che va incontro alla persona. L’interazione non è di tipo informatico ma è più naturale perché bastano, come in questo caso, un joystick ed un visore per essere proiettati in uno scenario così realistico da sembrare vero”. A differenza della realtà aumentata che arricchisce, potenzia, “aumenta” sovrappone alla realtà percepita direttamente dall’utente, la realtà virtuale è immersiva, isola l’utente dall’ambiente esterno trasportandolo in una mondo parallelo che lo assorbe completamente. “La realtà virtuale trova applicazione in diversi ambiti: dai videogiochi al cinema, dall’archeologia alla medicina, dal turismo al settore militare – aggiunge Rochira – tutto diventa possibile, non ci sono limiti: sparare in prima linea, pilotare un jet, nuotare con gli squali, visitare la Casa Bianca. Nella realtà virtuale non c’è niente di troppo pericoloso o costoso che non si possa fare. Ovviamente, le simulazioni di carattere ludico sono alla portata di tutti, ma ci sono anche ambienti e scenari molto sofisticati. Per esempio, nella base aeronautica di Galatina si utilizza la realtà virtuale per formare i piloti”. La realtà virtuale non è dunque solo sinonimo di divertimento, può avere anche una valenza culturale e divulgativa. Consente di visitare a distanza mostre, musei e siti archeologici, viene utilizzata per formare giovani medici che possono ad esempio simulare l’esecuzione di un intervento di chirurgia robotica per prendere dimestichezza con la sala operatoria. O ancora, può essere impiegata per l’addestramento dei soldati che imparano così a pilotare un carro armato o a muoversi su un terreno impervio senza uscire dalla caserma. “Con la realtà virtuale si può fare formazione a distanza o ricreare per esempio un concerto ed esercitarsi a suonare davanti al grande pubblico – prosegue l’ingegnere – credo che portare a Taranto la realtà virtuale sia una bella scommessa che la Mongolfiera e l’associazione Giovani Talenti stanno facendo per la città stessa. Il box, che sarà posizionato all’interno del centro commerciale, è un’ area di gioco in cui il fruitore si muoverà liberamente con un visore e con gli auricolari. L’utente sarà completamente isolato dal mondo esterno e immerso  nell’ambiente simulato. Il catalogo è molto vasto. Ma per capire bisogna provarlo, le parole non bastano!” L’appuntamento, quindi, è per martedì prossimo, 22 novembre, alle ore 10, nella galleria del centro commerciale Mongolfiera di Taranto.

 

Con la banda e le pettole di Santa Cecilia inizia il Natale tarantino

Come tutti gli anni, con l’arrivo dei primi freddi dell’autunno arriva anche la tradizionale festa di Santa Cecilia, che dà l’avvio al Natale tarantino, il più lungo d’Italia. Alle tre di notte la banda musicale attraversa le vie della città eseguendo le pastorali natalizie in onore della Santa patrona della musica, mentre i tarantini assistono dai balconi e friggono le pettole col baccalà, con lo zucchero o la cannella distribuendole ai passanti negli androni dei condomìni. D’obbligo per gli zampognari calare a Taranto dai monti della Calabria e della Murgia, incedendo avvolti nei mantelli e sostando presso i portoni anch’essi, fra una pastorale e una novena, per assaggiare qualche pettola. Quando poi la banda e gli zampognari si incontrano, si assiste a un curioso scambio di saluti, anche se gli zampognari ne escono sconfitti sonoramente (noi siamo due e loro sono quaranta!). In serata (ore 18.30) uscita della processione di Santa Cecilia dalla Cattedrale di San Cataldo, accompagnata dalle confraternite, che compie il giro della città vecchia.
Web: www.lesciaje.it

Sagra delle salsiccie a Matera

Dal 18 al 20 novembre, a partire dalle ore 16:00

Sagra delle salsicce (con varie tipologie); La fiera del giocattolo usato, raccolta benefica di giocattoli usati, che opportunamente sistemati doneranno un sorriso ai bambini meno fortunati di Matera; Parco divertimenti con Babbo e Mamma Natale e la mascotte FRIDD; Estemporanea di pittura, sabato alle 18, con Daniele Di Pede e Vito Donvito; 
Mercatino della Creatività, animato da artisti e artigiani. Non mancare agli appuntamenti di questo fine settimana, dalle ore 16, al Villaggio di Babbo Natale, presso il Dichio garden center di Matera, centro comm. Venusio, s.s. 99 km 17,200, tel. 0835.259002.

“Lettera a M…come Musica” inaugura la Rassegna “Metti una sera al mese”

Sabato 19 novembre alle ore 21 prende il via “Metti una sera al mese”, la rassegna teatrale organizzata dall’associazione culturale “ETS2002” – Essere Tarantini Sempre e che si svolgerà all’Auditorium Tarentum.

Ad inaugurare un gran galà che offrirà a tutti gli spettatori uno spettacolo di teatro, musica e arte visiva “Lettera a M…come Musica”. Dipinti e live painting di Jenny Ungaro, Testi di Stefano Zizzi, Musiche di Andrea Cianca. Con l’amichevole partecipazione di ORCHESTRA MANCINA, LE3CORDE, ANONIMA FOLK, PROGETTO MUSICALE DE ANDRE’, D’ALI’, VINCENZO MACCAGNANI E SAMUELA FUMAROLA. “Lettera a M nasce in una sera d’estate nei vicoli del borgo antico di Taranto. Uno scambio di opinioni con Stefano Zizzi e lui mi presenta un suo vecchio progetto, un lungo elenco di eccellenze italiane che per puro caso hanno in comune la lettera “M” come iniziale del proprio cognome. È da questo evento fantastico che prende il nome questa collaborazione – racconta Jenny Ungaro -. Nasce come mia mostra pittorica personale e vanta collaborazioni artistiche musicali tutte locali perché ogni dipinto, oltre che esser affiancato dalle preziosissime lettere di Stefano Zizzi, è affiancato da un video della creazione dello stesso che ha come accompagnamento musicale un brano di ogni gruppo”. Di cosa parla in breve? “Lettera a M è dedicata a 6 eccellenze italiane, nello specifico: Giuseppe Mazzini, Amedeo Modigliani, Eugenio Montale, Domenico Modugno, Mario Monicelli e Rita Levi Montalcini. Nel 2016 la nostra mostra è diventata un vero e proprio spettacolo che abbiamo portato in giro a Taranto. Oltre ai miei dipinti, alle lettere di Zizzi e ai miei live painting, sul palco con noi è stata preziosissima la presenza di Andrea Cianca che ci ha accompagnato in un percorso musicale live è quella di Samuela Fumarola che ha danzato sulle note del Maestro. Dopo questo percorso intenso abbiamo deciso di chiudere il tutto con una grande festa, quella che si terrà proprio al teatro Tarentum, dove sul palco avremo, oltre tutto il programma che abbiamo portato in giro, tutti i musicisti che hanno partecipato al progetto nel 2015. Insomma davvero un Gran Galà! Colgo l’occasione per invitarvi tutti al Teatro Tarentum sabato 19 Novembre, per poter godere di una spettacolo ricco di arte! Musica, pittura, Teatro e danza ci accompagneranno in un percorso storico emozionante”. Sipario ore 21. Posto unico numerato € 10,00 – Biglietto Bimbo (fino a 10 anni) € 6,00. Prevendite presso Royal bar, v.le Virgilio – Taranto (con il biglietto in prevendita, noi ti offriamo il caffè). Media partner: www.tarantoeventi.it e Radio Rebel

Giornata della Filatelia 2016. Massafra nel mondo con annullo filatelico e cartolina

Anche quest’anno gran successo della Giornata della Filatelia che si è tenuta dall’11 al 15 novembre organizzata dal Circolo Filatelico “Antonio Rospo”

con Poste Italiane, Federazione fra le Società Filateliche Italiane, patrocinio del Comune di Massafra e della Consulta delle Associazioni e con la collaborazione di Antonio Dellisanti Editore che a tutti ha fatto dono del libro storico “Nicola Andria. Epistolario”,  pubblicato dalla sua casa editrice, e le Associazioni “Agorà”, “Sorriso Francescano” e ATO Puglia Onlus. La “Giornata della Filatelia” a Massafra è una delle importanti manifestazioni che il Circolo filatelico organizza portando, anche con altre manifestazioni, le tradizioni storico-artistico-culturali di questa comunità cittadina in tutto il mondo attraverso cartoline e annulli filatelici molto ricercati e pregevoli, frutto dell’impegno e della creatività di grandi artisti e basta un nome per tutti, quello del compianto e indimenticabile  Nicola Andreace. Il tema di quest’anno è stato incentrato su “Massafra: vie personaggi”, come annunciato sull’invito-programma, stampato presso la “Tecnografica” di Piergianni Ardito a cura di Negozi Conforti. Un tema affascinante, perché ha comportato da parte di tutti i bravi alunni impegnati, l’idea di poter conoscere attraverso le strade che percorrono ogni giorno magari distrattamente l’identità di quelle strade, i nomi dei personaggi che hanno fatto la storia, sia la microstoria, sia la macrostoria, riuscendo così a conoscerne la vita e i motivi per cui sono state intitolate loro le vie. Una bella lezione di storia e di toponomastica che ha fatto scoprire ai ragazzi che come ogni cittadino può fare proposta d’intitolazione di un qualsiasi luogo pubblico o aperto al pubblico. Anche quest’anno, come negli anni precedenti l’Istituto Comprensivo “De Amicis-Manzoni” ha ospitato con grande piacere questa manifestazione e la relativa mostra nel Padiglione “Nicola Lazzaro”, ove ha anche funzionato un ufficio postale temporaneo, che con gli impiegati Antonio Fiorente e Maria Rosaria Oliva, ha posto un nuovo tassello di storia cittadina, autore Nicola Fabio Assi: annullo filatelico con uno scorcio di via La Terra su una cartolina filatelica, sulla quale per la prima volta insieme nella storia di Massafra, sono state illustrate le personalità cui sono intitolate le scuole che hanno partecipato alla manifestazione: Niccolò Andria; Alessandro Manzoni; San Giovanni Bosco; Edoardo Amaldi; Cenzino Mondelli; Domenico De Ruggieri. L’adesione manifestata negli anni precedenti dal dirigente scolastico prof.ssa Marcella Battafarano è stata riconfermata dal dirigente prof. dott. Stefano Milda, da quest’anno dirigente scolastico reggente di questo prestigioso Istituto, oltre che del Liceo “De Ruggieri” che pure da sempre vi ha partecipato. Sono stati ringraziati anche i dirigenti delle altre scuole partecipanti nonché tutti i docenti impegnati nella ricerca, senza dei quali tutta questa bella mostra non si sarebbe potuta realizzare. Numerose le ricerche portate a termine dagli alunni grazie alla guida dei loro docenti: Irma Rospo (referente), Rossella Calabrese, Paolo Cantoro, Domenica D’Auria, Maria Rosaria Ranaldi e Floriana Speranza per la Scuola Secondaria di I Grado “Niccolò Andria”; Angelo Nasuto (referente) e Gabriele Iacono per l’Istituto Comprensivo “S. Giovanni Bosco – Scuola Secondaria di I Grado; Longo Maria Teresa (referente), Doriana Cito, Carmela Colosimo, Maria Loredana D’Addario, Maria D’Auria, Carmela De Bari, Marina Del Mastro, Maria Natalina Lattanzi, Daniela Montemurro, Francesca Scarano per la Scuola Secondaria di I Grado “A. Manzoni”; le docenti referenti Maria Carmela Pagliari (Liceo Classico) e Pasqua Lorè  (Liceo Scientifico) per l’I.I.S.S. “D. De Ruggieri”; Maria Mastrangelo (referente) e Maria Sanarico per l’I.I.S.S. “C. Mondelli”; le docenti referenti beatrice Ottaviani e Maria Rosa Tagliente per l’I.I.S.S. “Amaldi”. Tutti i rappresentanti delle varie Istituzioni presenti alla manifestazione hanno posto in rilievo il significato profondo dell’Associazione Filatelica “A. Rospo” ed elogiato l’attività e l’impegno quasi trentennale del presidente Nino Bellinvia, che ha coordinato il tutto, del vice presidente Francesco Maria Rospo e di tutti i collaboratori. In particolare, il sindaco avv. Fabrizio Quarto si è soffermato sull’importanza della filatelia nella società attuale e ha fra l’altro, in sintesi, evidenziato ľimprenscindibilitá dei moderni strumenti di comunicazione, come ľe-mail, perché rendono il collegamento immediato. Al contempo, peró, sono freddi, al contrario della missiva tradizionale composta dal foglio di carta e dal francobollo, che invece sono oggetti tangibili e come tali veicolano storie e vissuti. Anche il presidente del Consiglio comunale, dott. Maurizio Baccaro, ha ribadito la funzione positiva della filatelia, e su di essa come momento anche aggregante ha parlato il presidente della Consulta delle Associazioni, dott. Pino Presicci, rimarcando il ruolo fondamentale dell’associazionismo nella nostra società. L’assessore alla Pubblica Istruzione avv. Maria Rosaria Guglielmi, ripercorrendo le sue esperienze di allieva, ha dato gran rilievo alla Scuola che forma i futuri cittadini, quindi anche coloro che potranno assurgere a ruoli istituzionali. Il momento formativo è stato rimarcato dall’assessore alle Politiche Giovanili Michele Bommino. Anche il dirigente delle Poste di Massafra, dott. Fiorenzo Venditti ha sottolineato l’importanza del francobollo per la memoria di eventi e personalità che sono patrimonio della storia locale (ha portato anche i saluti del direttore della Filiale delle Poste di Taranto  dott. Nicola Narciso e dott.ssa Eleonora Giase, referente della Filatelia di Poste Italiane per le filiali di Taranto, Brindisi e Lecce). I dirigenti scolastici dott. Prof. Stefano Milda (Istituto Comprensivo “De Amicis-Manzoni” e I.I.S.S. “D. De Ruggieri”), prof. Vincenzo Greco (Scuola Secondaria di I Grado “Niccolò Andria”), prof. Nicola Latorrata (Istituto Comprensivo “S. Giovanni Bosco”), prof. Francesco Raguso (IISS “Mondelli” e “Amaldi”; ha incaricato la prof.ssa Maria Mastrangelo) hanno incentrato il loro intervento sul recupero memoriale anche attraverso la filatelia, sulla sua funzione di educazione sociale. Il dirigente Milda ha fra l’altro ringraziato Nino Bellinvia, presidente del Circolo Filatelico “Antonio Rospo” per due motivi: “Innanzitutto (ha detto) per la passione che mette nell’organizzare questa mostra e tantissime altre manifestazioni insieme ai soci del circolo e anche per la pazienza che ha avuto nell’inseguirmi tra una scuola e l’altra, nel ritmo vertiginoso che un dirigente su due scuole deve avere per assicurare alle due istituzioni un servizio dignitoso ed efficace. Grazie, davvero, professore!”. Il dott. Prof. Mila ha anche portato il saluto a tutti gli intervenuti da parte della dott.ssa Anna Cammalleri, Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, e del dott. Cataldo Rusciano, Dirigente Ufficio scolastico Territoriale di Taranto, invitati alla Giornata della Filatelia, ma che non son potuti intervenire per la concomitante venuta a Taranto del Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, che ha inaugurato opere di Riqualificazione delle Scuole del Quartiere Tamburi di Taranto “tassello significativo” nella rigenerazione dell’intera Area di Crisi Ambientale. E’ stato importante sapere che un certo numero di alunni ha partecipato al progetto Filatelia a scuola, ma lo è certo molto di più “vederne” le realizzazioni: questa certamente l’importanza della mostra, che diventa un momento importante della formazione di questi studenti e, per dirla con il motto di questa scuola: “Nella formazione dei giovani la nostra fiducia nel futuro”. Infatti, come stato ben sottolineato in particolare dal prof. dott. Milda, i riflessi benefici della filatelia non finiscono qui, ma si estendono anche sui giovani, offrendo loro la possibilità di esprimersi negli argomenti che amano e che necessariamente la scuola non può sviluppare. Ma soprattutto, la passione per un personale argomento trattato attraverso l’inesauribile mondo del francobollo, riesce a motivare i ragazzi ad assumere atteggiamenti positivi e propositivi e a tenerli lontani dai falsi messaggi dei social. Tra i presenti la nota scrittrice massafrese prof.ssa Antonietta Benagiano (oltre 20 libri pubblicati:  ultime pubblicazioni: il saggio “Ars servatrix” nel “Giornale Italiano di Arteterapia” e tre poesie  nell’antologia di poesia contemporanea “E piove in petto una dolcezza inquieta, editi dall’Istituto Italiano di Cultura di Napoli, diretto dal Prof. Roberto Pasanisi); il vicepresidente provinciale dell’ANPI Massafra avv. Marcello Barletta; il Maresciallo Donato Cito, Vicepresidente dell’Associazione Nazionale Carabinieri “Salvo D’Acquisto; Giuseppe Marraffa del Consiglio Regionale dell’Associazione Fratres (presidente della sede di Massafra e Graziano Tocci). Per sei giorni autorità e cittadini hanno avuto modi di visitare e apprezzare le magnifiche collezioni degli alunni e le due collezioni speciali “Padre Pio” di Francesco Rospo (vice presidente del Circolo filatelico) e “Gugliemo Marconi” di Rocco Silvestri. A conclusione della manifestazione Nino Bellinvia ha dato a tutti un arrivederci al prossimo annullo filatelico del 17 dicembre presso il Palazzo della Cultura per la manifestazione Natale nel Centro Storico. Nella foto un momento dell’introduzione della manifestazione. Da sinistra: Fiorenzo Venditti, direttore Ufficio Posta Massafra 1; Maria Rosaria Guglielmi, assessore P.I.; Stefano Milda, dirigente scolastico I.C. “De Amicis-Manzoni” e IISS “De Ruggieri”; sindaco Fabrizio Quarto; Nino Bellinvia, presidente Circolo Filatelico “A. Rospo”; Michele Bommino, assessore Politiche Giovanili; Pino Presicci, presidente Consulta delle Associazioni; Enzo Greco, dirigente scolastico I.C. Pascoli-Andria”; Nicola Latorrata, dirigente scolastico I.C. “S. Giovanni Bosco” e Scuola Secondaria I Grado. A.N.F.