I sapori semplici e genuini di una volta fanno della Sagra dell’Uva di Casalini una delle feste più attese dell’estate.

L’evento, giunto ormai alla sua 35esima edizione, si svolgerà sabato 31 agosto e domenica 1° settembre nel segno del gusto intenso di questo frutto che sarà possibile degustare lungo i percorsi gastronomici allestiti in Piazza Sacro Cuore. Questa piccola frazione del Comune di Cisternino ha particolarmente a cuore questo appuntamento che celebra i valori e la consapevolezza di un passato semplice e rurale, nell’esaltazione dell’uva e della vendemmia. Quest’antica pratica sarà rievocata dai maestri carrai nella suggestiva sfilata dei carri allegorici, che riescono a riavvolgere il nastro di una parte importante della storia di questo territorio. A guidare la macchina organizzativa, l’associazione culturale “Noinsieme”, che insegue l’obiettivo di valorizzare e diffondere le tradizioni locali, in un clima di festa, gioia e condivisione.

Le due serate saranno allietate da momenti di musica e intrattenimento con i Nitrophoska, che coinvolgeranno il pubblico tra sonorità energiche e simpatiche gag. Domenica 1° settembre sono invece attesi i Kardiamundi, ensemble salentina di folk tradizionale e musica mediterranea, che chiuderà la sagra al ritmo di brani nuovi e popolari, accompagnati da arrangiamenti armonici e originali.

Programma

Sabato 31 agosto
Ore 19:00 Incontro/dibattito – Piazza Sacro Cuore
Presentazione della mostra Pomologica di vitigni autoctoni
Ore 21:30 Concerto live Nitrophoska – Piazza Pertini

Domenica 1° settembre
Ore 19:00 Sfilata carri dal tema “L’uva e la vendemmia” per le vie del centro abitato
Ore 20:00 Mostra Pomologica “Uve tradizionali e Frutti antichi” a cura del Centro Ricerche Basile – Caramia di Locorotondo (Piazza Sacro Cuore)
Percorsi enogastronomici, con canti, balli e musica popolare
Degustazioni guidate a cura dei Produttori locali
Ore 21:30 Concerto live Kardiamundi (Piazza Pertini)
Ore 23:00 Premiazione carri vincitori
Ore 24:00 Estrazione biglietti lotteria