Gli Avion Travel al Fusco per il Taranto Jazz Festival il 20 dicembre: “La musica non si ferma”

Il concerto sarà trasmesso dalle 19,30 in diretta sulla pagina facebook del Teatro Fusco e del Taranto Jazz Festival

304

La musica non si ferma. E il Teatro Fusco continua ad essere scrigno e promotore di cultura. Domani, domenica 20 dicembre dal palco del Teatro Fusco alle 19,30, gli Avion Travel si esibiranno in una performance prevista nell’ambito del Taranto Jazz Festival.

«Sin dalla ripresa delle attività artistiche – spiega l’assessore alla Cultura Fabiano Marti – l’impegno dell’amministrazione guidata dal sindaco Rinaldo Melucci è stato quello di continuare a promuovere la cultura. Abbiamo superato le difficoltà legate al momento che il Paese sta vivendo e abbiamo lavorato con amore e abnegazione per il bene della comunità».

Il palco del Teatro Fusco domani sera ospiterà la formazione di Peppe Servillo, voce, Mimì Ciaramella, batteria, Peppe D’Argenzio, sax, Ferruccio Spinetti, contrabbasso, Duilio Galioto, piano e tastiere. Il concerto sarà trasmesso in streaming sulle pagine facebook del Teatro Fusco, del Taranto Jazz Festival, di Ecosistema Taranto e dalla pagina ufficiale di Ecosistema Taranto. È prevista anche la diretta su Radio Cittadella.

Gli Avion Travel nascono a Caserta nel 1980. Negli anni si sono ritagliati uno spazio importante sulla scena della canzone d’autore italiana, con una intensa attività live e numerosi dischi. Nel 2000 vincono il Festival di Sanremo con il brano Sentimento.

Nel 2018 esce l’ultimo album di inediti della band, Privé, un disco fedele allo spirito di produzione indipendente e alle atmosfere della trilogia composta da “Bellosguardo”, “Opplà”, “Finalmente Fiori” e realizzato dopo aver ricostruito lo staff operativo dei loro inizi, con Mario Tronco nel ruolo di produttore artistico e supervisore, oltre che di arrangiatore e musicista.

Gli Avion Travel si sono ricongiunti in formazione originale per quello che è stato il Retour nel 2014, poi protrattosi fino agli inizi del 2017. Nell’estate dello stesso anno dopo la scomparsa di Fausto Mesolella e un periodo di esitazioni e riflessioni, il tour è ripreso in quintetto con la new entry di Duilio Galioto alle tastiere.