“A nudo 3.0”, la personale di pittura del noto architetto e artista Egidio Patarino, arriva nella Città europea della Cultura 2019, Matera.

Il Burbaca, burger bakery café, sarà infatti la sede innovativa, che dal 18 giugno al 31 luglio, ospiterà le inedite opere dedicate al nudo maschile visto attraverso l’arte del disegno dal vivo. Inaugurazione martedì 18 giugno alle ore 19.00, alla presenza del Presidente dell’Ordine degli Architetti della Puglia, Dott. Arch. Pantaleo De Finis, che ha attribuito alla mostra l’importante Patrocinio dell’Ordine, valorizzandola ancor più e certificando una tra le più importanti espressioni artistiche del nostro territorio.

La mostra

L’introspezione, la libertà e l’identità di ognuno di noi, sono i percorsi tracciati da Patarino, per esaltare il linguaggio visivo del corpo umano che si spoglia di ogni sovrastruttura, mettendosi appunto,  a nudo. Magistralmente diretto da Maria Rosaria Ripa, l’artista continua il suo percorso espositivo con la terza mostra in meno di un anno. Una produzione copiosa e un periodo estremamente fertile, che coronano una vita spesa tra ricerca, studio e sperimentazione. L’attuale produzione verte infatti sulla elaborazione di istantanee del corpo umano, specchio dell’anima e veicolo dei più intimi pensieri, delle paure, dei turbamenti e dei sentimenti. Un viaggio che, in questa tappa materana, offre la possibilità di degustare pietanze, vini e aromi, che esaltano tutti i nostri sensi, già fortemente stimolati dalle linee e suggestioni create dalla matita del pittore, per celebrare la bellezza.